L’Ascoli si ferma ad Empoli.

Spread the love

altLa rincorsa alla salvezza della compagine bianconera si ferma ad Empoli . L’1-0 finale permette alla compagine di Mr Aglietti di continuare a sognare i playoff, mentre per  la compagine bianconera è una sconfitta pesante e si ritrova in una posizione sempre più critica ultima in classifica con  ventiquattro, ma anche a monte di sei punti di penalizzazione.

Entrambe le formazioni vogliono vincere.I precedenti: Nei 17 i confronti di campionato tra Empoli e Ascoli (8 le sfide in Serie A, 9 in B) i toscani sono in vantaggio con 8 vittorie dell’Empoli e 5 dell’Ascoli. I pareggi sono quattro. Mr castori deve fare a meno di Pedersoli ,Antonio e Marino propone una formazione più aggressiva con un 4-4-2 con coppia di attacco Lupoli e Feczesin. Mr Aglietti è costretto a rinunciare a Diego Fabbrini e così, vicino al bomber Coralli, schiera il neo arrivato Forestieri. Solo panchina per l’Under 21 Saponara. Out anche gli indisponibili Foti, Lazzari e Mchedlidze. Sono poi squalificati Musacci e Gorzegno. La prima frazione ha un avvio lento, le due squadre sono attente a non scoprirsi troppo senza creare grandi occasioni. Il possesso palla ed il pallino del gioco sono saldamente nelle mani dei toscani, che malgrado qualche errore di imprecisione si fanno vedere dalle parti di Guarna. Ma prima Coralli al 23′ e poi Nardini al 25′ non riescono a centrare il bersaglio. La compagine bianconera ha una reazione e al 30′ con Lupoli è il migliore nelle file dell’Ascoli tenta il tiro dalla distanza, ma la palla finisce ampiamente fuori.La partita cambia al 34′ quando Moro con destro rasoterra siglia il suo secondo gol stagionale.Dopo il vantaggio dei padroni di casa, l’Ascoli esce dal guscio della propria metà campo, ma le azioni pericolose sono dettate da iniziative dei singoli. Moretti con un bel destro fa tremare i tifosi azzurri, ma Handanovic blocca bene il pallone. La seconda frazione si apre con l’Ascoli più vivace, che si riversa in attacco alla ricerca del gol del pareggio. Lupoli è molto dinamico nella costruzione del gioco, ma le azioni svaniscono in un nulla di fatto. L’Ascoli domina sul possesso di palla ma non riesce a creare vere palle gol. Sul finale è  Romeo a  sfiorare il gol ma Handanovic come un felino si stende e blocca una sfera che sembrava ai più già dentro la rete.L’Empoli, soffre quanto basta ma regala ai suoi tifosi il sesto risultato utile consecutivo. La classifica dell’Ascoli si fa sempre più preoccupante.

 

Empoli (4-3-2-1): Handanovic; Gotti, Stovini, Vinci, Mori; Moro, Soriano (20’st Signorelli), Valdifiori; Nardini (47’st Tonelli), Forestieri (39’st Saponara); Coralli. A disp.: Pelagotti, Marzoratti, Brugman, Laurito. All.: Aglietti
Ascoli (4-5-1): Guarna; Capogrosso (1’st Giorgi), Faisca, Micolucci, Calderoni; Lupoli (18’st Romeo), Gazzola, Di Donato, Moretti, Cristiano (22’st Mendicino); Feczesin. A disp.: Maurantonio, Ciofani, Doumbia, Uliano. All.: Castori
Arbitro: sig. Tommasi di Bassano del Grappa
Rete: 34′ Moro
Espulso: al 37’st Micolucci (A, foto) per fallo da ultimo uomo
Ammoniti: Lupoli (A), Cristiano (A), Micolucci (A), Calderoni (A)
Note: recupero 1′ + 4′