L’Ascoli supera il Brescia per 2-0.Custandì continua a vegliare dal cielo.

altL’Ascoli rialza la testa e torna alla vittoria nel posticipo della 19esima giornata del campionato di Serie B contro un Brescia in gran forma, alla vigilia del 18 anno della scomparsa del presidentissimo Costantino Rozzi. Il due a zero frutto  delle reti messe a segno nella ripresa da Fossati e Feczesin permettendo alla formazione allenata da mister Silva di allontanare la zona calda della classifica e salire a  quota 21. Mister Silva apporta diverse modifiche alla formazione decidendo di puntare sulla coppia di attacco composta da  Zaza e Feczesin supportati da Fossati sulla trequarti. A centrocampo ripropone dal primo minuto Loviso. Mister Calori ritrova “l’airone” Caracciolo in avanti.

L’Ascoli  si presenta in campo con una variante nella tenuta da gioco, i calzini rossi in ricordo del Presidentissimo Costantino Rozzi. Mentre in curva viene esposto uno striscione che recita: “Nostalgia di te e di un calcio che più non c’è”.

La prima frazione ha un avvio lento dovuto anche al freddo, dal terreno allentato dalle pesanti piogge del pomeriggio. Le squadre maggiormente attente a non concedere spazi all’avversario piuttosto che ad offendere in attacco. Il gioco fatica a decollare ma  vere occasioni da gol non si vedono e la prima frazione si chiude sullo 0-0.

La ripresa si apre con nessun cambio effettuato dai due allenatori, ma sicuramente si sono fatti sentire negli spogliatoi. Il Brescia si getta il avanti alla ricerca del gol e ha due buone occasioni prima con Corvia e poi con Caracciolo. La compagine bianconera gioca di rimessa e nella prima vera occasione si porta in vantaggio con Fossati bravo a sfruttare un errore del portiere bresciano Ardari su cross di Scalise e con un preciso sinistro infila la palla all’incrocio dei pali.  Secondo gol in campionato. L’Ascoli ci crede e non pago del gol del vantaggio si getta in avanti e solo dopo tre minuti trova il raddoppio con Feczesin bravo ad anticipare Arcari sul primo palo e firma il 2-0. Il Brescia non si arrende e cerca di approfittare del calo dell’Ascoli e sfiora più volte la rete che riaprirebbe il match. L’ultima emozione la crea al 90′ Feczesin con un destro a giro che va vicinissimo al palo. Dopo quattro minuti di recupero la gara si chiude sul 2-0. La compagine bianconera si impone meritatamente per 2-0 e si porta a 21 punti in classifica. Il modo migliore per onorare l’indimenticato Costantino Rozzi! Nel prossimo incontro i bianconeri affronteranno in trasferta la Ternana.

TABELLINO

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Ricci, Peccarisi, Faisca; Pasqualini, Loviso, Di Donato (84’ Capece), Fossati (70’ Russo), Scalise; Feczesin, Zaza (75’ Soncin). All: Massimo Silva

BRESCIA (3-5-2): Arcari; Ant. Caracciolo, De Maio, Stovini (61’ Rossi); Daprelà, Budel, Lasik, Scaglia (72’ Sodinha), Zambelli (73’ Finazzi); Corvia, And. Caracciolo. All: Alessandro Calori

RETI: Fossati 57’(A), Feczesin 60’(A)

AMMONITI: Zaza (A); Lasik, Daprelà, Ant. Caracciolo (B)

ESPULSI: nessuno

ARBITRO: Luigi Nasca della sezione di Bari