L’Ascoli supera il Tuttocuoio con un netto 4-1e riconquista la vetta

Spread the love

100_1627L’Ascoli ha smaltito la sconfitta dell’Aquila  con la vittoria  al “Del Duca” contro il Tuttocuoio  nella 22 giornata di lega pro girone B. Il 4-1 permette alla formazione allenata da MR Petrone di riprendersi la vetta della classifica conquistata temporaneamente dal Teramo nell’Anticipo di campionato. 

 

MR  Petrone fa partire dal primo minuto  Carpani a centrocampo e con  Mustacchio e Berrettoni   alle spalle dell’unica punta Altinier, mentre il neo acquisto Grassi siede in panchina. MR Alvini si affida all’esperienza dell’ex bianconero Colombo in attacco affiancato dal giovane Gioè. Da segnalare prima dell’inizio della gara Berrettoni ha depositato un mazzo di fiori in ricordo del tifoso ” Franco” mentre durante la gara la curva su ha esposto un striscione con scritto ” Andrea non mollare”.

 

 

La gara:

100_1594L’Ascoli ha un avvio bruciante e al  2′ trova subito il vantaggio con un Gol strepitoso di Mustacchio con una perfetta coordinazione insacca in rovesciata.  L’Ascoli è scatenata e al 6′ da un  cross Altinier anticipando il portiere palla si spegne  sul fondo.  La gara si addormenta e si rianima al 24′ è il Tuttocuoio a rendersi pericoloso con  Colombo imbeccato bene in area ma la conclusione ad incrociare è respinta da Lanni. Il Tuttocuoio ci crede e al 33′ trova il gol del pareggio con Balde bravo ad approfittare una palla vagante in area. L’Ascoli riprende a creare gioco ma la porta del Tuttocuoio appare stregata. Al 46 l’Ascoli si riporta in vantaggio grazie al rigore realizzato da Altinier ( centesimo gol da professionista )scaturito  dal fallo di Pacini su Dell’Orco. Non vi è tempo di rimettere la palla al centro che il direttore manda tutti negli spogliatoi.

100_1569La seconda frazione si apre con gli stessi 22 che hanno chiuso la prima frazione. Ma il copione non cambia e al 1′ è di nuovo l’Ascoli a rendersi pericoloso con un gran tiro di Pirrone da fuori area ma Morandi è attento e respinge in tuffo. L’Ascoli è concentrata e al 11′ trova il 3-1 ancora con  Altinier ( 101 gol da professionista) bravo ad approfittare di una semi-rovesciata di Berrettoni. Al 12′ debutta il neo acquisto Grassi subentrato a Berrettoni. Grassi ci mette poco ad entrare in clima partita e al 18 si rende pericoloso con una concluosine da fuori area la respinta del portiere è raccolta da Carpani che tenta un tiro a giro viene messa in corner da l’estremo difensore  Morandi. Al 27 la gara si chiude con il quarto gol di Addae con un gran tiro da fuori area. La gara scorre senza grandi emozioni e dopo tre minuti di recupero la gara si chiude con la vittoria dell’Ascoli per 4-1.

 

Ascoli Picchio 1898 – (4-3-2-1): Lanni, Avogadri, Dell’Orco, Pirrone, Mengoni, Pelagatti, Mustacchio, Addae, Altinier, Berrettoni (c.), Carpani. A disp: Ragni, Mori, Cristiano Rossi, Nardini, Gualdi, Graddi, Perez. All. Mario Petrone.

100_1625

Tuttocuoio – (5-3-2)Morandi, Pacini, Zanchi, Balde, Colombini, Ingrosso, Deiola, Gargiulo, Gioè, Colombo, Konate. A disp. Bacci, Mancini, Mulas, Pane, Gelli, Civilleri, Tempesti. All. Alvini

Arbitro: sig. Colosimo (Torino), assistenti: Sbrescia e Opromolla

Spettatori: 4.186

Incasso: 31.142,64 euro

reti: 2′ p.t Mustacchio  (A.)., 33′ p.t. Balde (TC), 11′ s.t. Altinier(A.), 27 s.t. Addae (A.)

Commenti:

Commenta

 

Mr Petrone. Ancora non riusciamo a gestire la gara. Facciamo ancora errori dobbiamo fare tesoro per crescere. E la reazione che ho chiesto c’é stata. Dobbiamo pensare a correre ed avere un fraseggio preciso. Sul gol abbiamo commesso un errore ma poi la reazione c’ė stata. Il secondo tempo bene come alcuni tratti del primo. Vero che il progetto e triennale ma é vero che l’ appetito vien mangiando cercheremo un centrocampista di qualità. La  partita che giochiamo noi non e nulla per quella che sta giocando Andrea e noi siamo vicini a lui e alla famiglia.

 

Altinier. Il modulo di gioco ora da i frutti con tre centrocampisti. Ma può variare. Nel girone di ritono chi si vuole salvare da tutto per tutto e a san marino sarà dura. 100 e 101 gol da professionista. Sul rigore c’ e sempre tensione. Volevamo vincere per tornare primi e dimenticare L’Aquila. Ora dobbiamo guardare noi stessi non guardare gli altri.

 

 

Mustacchio. Gran gol, io ho osato, ho provato ed é andata bene. In questo momento sto bene anche di testa, gioco in  modo istintivo. Forse la troppa foga di far bene ci ha fatto commettere degli errori. Grassi é un bravo ragazzo e si é inserito bene. Con l’Aquila abbiamo commesso degli errori ma li abbiamo capiti. Siamo vicini ad Andrea e il gol lo dedico a mio padre Paolo che é stato male.

 

Mr Alvini: Il 4-1 é pesante . il primo gol é stato fenomenale. Abbiamo commesso troppi errori. Siamo venuti per giocarcela, noi siamo giovani. L’Ascoli é forte e con gli ultimi innesti è ancora di più . abbiamo giocato bene. Sono contento della prestazione della squadra ma dobbiamo fare meno errori. I tifosi dell’Ascoli sono fantastici.

 

Lovato. Abbiamo fatto meglio rispetto L’Aquila, ora si deve confermare. Mi ė piaciuta la reazione. Siamo il miglior attacco ed é un gruppo importante. vedendo anche la panchina o la tribuna . il mercato non ė chiuso ma se c’é possibilità prenderemo. .Se si fa mercato si va alla ricerca  di centrocampista di qualità. Caponi non é un giocatore che cerchiamo è bravo ma non risponde alla nostre necessità. Giovannini é rimasto per infortunio di chiricó. Idea sarebbe farlo giocare. Il punto e se va a giocare fuori dobbiamo assicurarci che giochi. La vittoria ė dedicata ad Andrea e alla sua famiglia e speriamo che torni presto tra noi.