Lega Pro: La prima di Bellini presidente si chide con una sconfitta ad opera del Grosseto.

Spread the love

altl’Ascoli oggi ha giocato la prima gara con la denominazione Ascoli  Picchio 1898, prima dopo l’aggiudicazione del titolo sportivo nell’asta  fallimentare del 6 febbraio. Una giornata all’insegna della festa per la prima gara del neo presidente Bellini .  I bianconeri  escono sconfitto con onore dal campo ” Del Duca” nella 23 giornata di Lega Pro Prima Divisione Girone B. L’1-0  finale per il Grosseto, un beffa maturata con un gol più fortuito che cercato ad opera di   Marotta all’11’ del primo tempo, permette alla formazione del  Grosseto  di salire al 10 posto , mentre l’Ascoli  non ha molto da  chiede al campionato rimanne al terzultimo posto a 15 punti.  Mister Giordano si affida in attacco al trio  Topouzis, Colomba, Tripoli.

La Gara: La gara si apre con una cornice incredibile grazie ai circa 7000  spettatori sugli spalti, la gara ha un avvio lento e la prima conclusione è del grosseto al 7′ con  Terigi ma trova Pazzagli sicuro nell’intervento. La reazione dell’Ascoli è immediata e sfioraalt il gol  grazie ad  una maldestra deviazione di Terigi che rischia di mettere fuori causa Lanni. Al’11’ il Grosseto si porta in vantaggio grazie a Marotta la palla batte sul palo interno e s’insacca al palo opposto fulminando  Pazzagli.  La reazione dell’Ascoli non ci sta è si getta in avanti alla ricerca del pareggio, ma il punteggio non subisce variazioni e la prima frazione si chiude con il vantaggio del Grosseto.

La seconda frazione si apre con gli stessi 22 giocatori che avevano chiuso la prima frazione. mister Giordano in tribuna è irrequieto per l’andamento della gara e del comportamento della squadra in campo. L’Ascoli ci prova più volte alla ricerca del gol e il Grosseto arretra il proprio baricentro a protezione del prezioso e gioca di rimessa.  L’ultima occasione è dell’Ascoli con Colomba che ci prova in mischia al 92′, ma la difesa biancorossa respinge il pericolo. Il  Grosseto espugna il Del Duca e si conferma bestia nera dell’Ascoli.

ASCOLI – GROSSETO 0-1

ASCOLI: Pazzagli (84′Russo), Schiavino (50′Di Gennaro), Gandelli, Scognamillo, Greco, Magliocchetti, Carpani, Capece (79′Iotti), Topouzis, Colomba, Tripoli. A disp.: Oddi, Giovannini, Minnozzi, De Iulis. All. Giordano.

GROSSETO: Lanni, Formiconi, Legittimo, Biraschi, Obodo, Terigi, Onescu, Perini, Marotta (86′Burzigotti), Ferretti, Bombagi (72′Pagano). A disp.: Maurantonio, Gotti, Ricci, Gioè, Giovio. All. Acori. ARBITRO: Aversano di Treviso.

MARCATORI: 11′ Marotta (G).

Ammoniti: Marotta, Gandelli, Iotti.

 

 

altBellini:  La squadra è quello che è, si sono impegnati e forse il pareggio era giusto. Alcuni sono buoni giocatori come Carpani che mi è piaciuto. Per prima cosa si deve riorganizzare il settore giovanile.  Da  subito.  Starò per due settimane e andrò anche a Salerno. Ci sono tante cose importanti, ma quella più importante è il sostegno dei tifosi. E convincere la città a fare qualcosa per lo stadio. Spero che si possa fare una buona curva. Altrimenti la gente non viene.  Per il centro sportivo non è mia intenzione per ora rilevarlo. Pe il  ds è una priorità e di avere un general manager e abbiamo un accordo di principio con il signor Lovato”.  Una società di calcio come un’azienda ci vogliono le giuste fondamenta e quindi un valido  managment.