Mister Sottil: “Mai abbassare la guardia. Stiamo costruendo la nostra mentalità”.

Mister Sottil dal ritiro di Cascia ha commentato così l’esordio dei bianconeri al Del Duca contro il Chievo, in attesa che il Collegio di Garanzia si esprima sul discorso iscrizione:

“Partiamo in casa contro un avversario sicuramente che ci darà filo da torcere, dobbiamo sfruttare la partenza in casa col pubblico, che sarà certamente un valore aggiunto, soprattutto in una piazza come Ascoli. C’è grandissimo entusiasmo per questo ritorno sugli spalti – lo si percepisce molto forte – e inevitabilmente i nostri tifosi rappresenteranno una spinta in più. Viaggeremo di partita in partita, in questi giorni stiamo lavorando duramente per costruire la nostra mentalità”.

Nelle prime cinque giornate l’Ascoli affronterà ben tre neopromosse, Perugia, Como e Alessandria:

“Questo non deve assolutamente farci abbassare la guardia, nella maniera più assoluta, anzi, dovrà essere il contrario, tutti gli avversari arriveranno all’inizio del campionato molto ben allenati, al completo, con giocatori di qualità, quindi a livello di preparazione motivazionale dovremo essere e saremo pronti allo start”.

I bianconeri in questa prima fase di preparazione hanno dovuto fare i conti col Covid:

“Non ci voleva” – ha concluso Mister Sottil – “Sarebbe stato meglio lavorare fin da subito col collettivo, ma in questo momento dobbiamo essere bravi a sopperire a queste situazioni, finora lo abbiamo fatto bene, il nostro lavoro non si è discostato più di tanto dal programma, siamo indietro col minutaggio delle amichevoli, ma recupereremo più avanti e lavorando ad alta intensità fra di noi. Sono contento per quanto stiamo facendo, aspetto che la squadra sia completata, capisco ovviamente il momento che non è dei più facili, ma spero, in accordo col Patron e col Direttore, che la completeremo presto”.