Mister Vivarini: “Col Cittadella mi aspetto un match molto combattuto e poco spettacolare”.

Spread the love
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    11
    Shares

Alla vigilia della sfida con il Cittadella, Mister Vivarini ha fatto il punto della situazione sul lavoro svolto in settimana dalla squadra e ha introdotto il match di domani con i veneti:

“In questa settimana abbiamo messo a fuoco la partita di Venezia evidenziando i problemi avuti nelle ultime tre gare, la squadra si è mostrata come sempre molto ricettiva, tutti ci siamo resi conto delle ingenuità commesse, quando uno è ammonito deve sapersi gestire. Mi aspetto buone cose. E’ intervenuta anche la società, restare in dieci per tre gare poteva essere preso come segnale di poca attenzione, ma ora siamo tutti più coscienti di dover essere calmi e tranquilli.

Baldini e Ganz sono rientrati a tutti gli effetti in squadra e si sono allenati a pieno regime, in questo momento abbiamo buone alternative. Padella o Valentini? Padella è un giocatore affidabilissimo, alla pari di Valentini, le scelte si fanno in base a piccole situazioni, decideremo prima della partita.

Ngombo? In questa settimana è andato molto bene Beretta, l’ho visto molto vivo e pimpante, ha dato a me e alla squadra un buon segnale. Ngombo ha caratteristiche ben precise, è un ragazzo di sostanza e corsa e in questo momento ce n’è bisogno.

Il Cittadella è una delle squadre che occupa le prime posizioni in classifica, da 4-5 anni propone un calcio molto organizzato, fa un gioco di squadra e per noi sarà un test veramente difficile, che dobbiamo affrontare con applicazione e umiltà sperando di ottenere quello che vogliamo. Parliamo di una squadra che in campo sa quello che deve fare in tutte le situazioni, riesce a difendersi in zone alte, non lascia mai giocare l’avversario, aggredisce i portatori di palla senza concedere la possibilità di palleggiare o gestire palla, pratica un gioco sbrigativo che gli consente di essere subito pericoloso. Insomma si tratta di una squadra da tenere in grande considerazione, ma noi abbiamo le nostre qualità e forze, sarà un match molto combattuto da ambo le parti, speriamo che gli episodi girino dalla nostra, cosa che non è avvenuta nelle ultime partite. Chi è più forte vincerà. Finora il Cittadella ha incassato al massimo due gol su azione, concedono veramente poco, non ti permettono di fraseggiare o trovare le giocate, la gara si svilupperà sull’aggressione e quindi non mi aspetto un match spettacolare con tante occasioni da gol, dovremo essere bravi a concretizzare quelle che ci capiteranno e a sfruttare i calci piazzati. Giocheremo in casa e il nostro pubblico dovrà essere la nostra forza.

Ninkovic? Era stato espulso per doppia ammonizione, tre giornate di qualifica erano veramente esagerate. Baldini rientra in quel ruolo e può essere una pedina importante, con Ninkovic abbiamo più qualità, ma in questa gara servirà più intensità”.

Print Friendly, PDF & Email