Mondiali di Lillehammer, oro per Bertagnolli nello Slalom Gigante, Italia a quota 6 medaglie

Arriva da Giacomo Bertagnolli e dalla sua guida Andrea Ravelli il secondo oro per l’Italia ai Mondiali Paralimpici degli sport della neve di Lillehammer. Uno degli atleti azzurri più attesi alla vigilia dell’evento, il portabandiera dell’Italia ai prossimi Giochi Paralimpici Invernali di Pechino 2022, all’esordio in questo Mondiale, ha dominato lo Slalom Gigante di categoria visually impaired sciando in 2:14.17. Alle spalle della coppia trentina si sono piazzati gli austriaci Johannes Aigner e Matteo Fleischmann, staccati di 1.29 dall’atleta delle Fiamme Gialle (2:15.46 il tempo di Aigner). Terzo gradino del podio per il francese Hyacinthe Deleplace e la sua guida Maxime Jourdan (2:17.92).

Entrambi nati il 18 gennaio, i due azzurri hanno festeggiato nel migliore dei modi il loro compleanno con un giorno di ritardo: 23 anni per Bertagnolli, 29 per Ravelli. Un regalo ancor più importante perché giunto dopo un lungo periodo di inattività a causa della positività al Covid di Bertagnolli.

Si tratta della nona medaglia dello sciatore trentino ai Mondiali, la prima con Ravelli dopo le otto vinte con Fabrizio Casal tra Tarvisio 2017 e Kranjska Gora/Sella Nevea 2019.

Podio solo sfiorato, invece, per Federico Pelizzari nella gara di categoria standing. Dopo lo splendido bronzo vinto in Combinata, il lombardo ha ottenuto il quarto posto nello Slalom Gigante: 2:17.96 il crono dello sciatore della Polisportiva Disabili Valcamonica. L’oro è andato al russo Aleksei Bugaev (2:15.04), l’argento al francese Arthur Bauchet (2:15.18), il bronzo allo svizzero Theo Gmuer (2:17.85).

Questo il commento di Bertagnolli: “E’ fantastico, sono felicissimo per questa vittoria totalmente inaspettata, anche perché fino a due giorni fa mi trovavo a casa, bloccato dal Covid. Fortunatamente l’ultimo tampone ha dato esito negativo e sono potuto partire. E’ il primo oro iridato che vinco insieme ad Andrea e sono molto orgoglioso di questo, soprattutto perché conquistato a un mese e mezzo dall’inizio delle Paralimpiadi”.

A proposito della gara, Bertagnolli osserva: “Il tracciato era molto buono. Certo, se avessi avuto più tempo per testare la neve sarebbe stato ancora meglio ma siamo stati bravi a gestire la gara e alla fine è andata molto bene”.

“Straordinario oro nello Slalom Gigante per Giacomo Bertagnolli e la guida Andrea Ravelli alla prima prova nel Mondiale di Lillehammer. Una super prestazione del portabandiera azzurro che ha dato un’altra grande dimostrazione di carattere e di talento. Complimenti a Giacomo per questo successo e complimenti anche a Federico Pelizzari protagonista, anche oggi, di una prova maiuscola. Un applauso anche a tutta la squadra azzurra che a Lillehammer sta portando in alto i colori del nostro Paese”, è quanto dichiara Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico.