Montefalcone Appennino: Una scuola all’avanguardia, regalati tablet e-Reader tablet e-Reader

Spread the love

tablet-scuola-studenti-generica_731921Lo scorso Dicembre a Montefalcone Appennino (FM) sono andate in scena le recite delle scuole elementari e medie presso il teatro comunale. A conclusione del simpatico spettacolo i bambini sono stati sorpresi con dei regali davvero insoliti, babbo Natale ha infatti donato loro 10 e-Reader nuovi di zecca per aiutarli nel loro tempo a scuola.

Il progetto è partito dall’idea del consigliere di istituto Tonino Poletti che, raccogliendo le osservazioni dei genitori, ha riscontrato l’effettiva difficoltà dei bambini nel portare zaini sempre più pesanti a scuola. Il carico di libri, dizionari, quaderni e quant’altro rende la vita non facile ai poveri studenti. Nel cercare una soluzione è venuta in mente l’idea di utilizzare questo innovativo strumento di lettura. Dopo aver contattato il preside di istituto ed i docenti (da subito molto favorevoli all’iniziativa), la proposta è arrivata al consiglio della PROLOCO di Montefalcone Appennino che, valutando insieme a Poletti tutti i vantaggi legati alla realizzazione del progetto, ha subito stanziato il budget necessario per l’acquisto degli e-Reader.

Oltre al notevole risparmio di peso per i bambini, viene sfruttata la possibilità di scaricare i libri digitali che sono inclusi nell’acquisto di qualsiasi libro di testo scolastico cartaceo; viene data la possibilità di educare da subito gli studenti alla tecnologia, facendo passare il messaggio che cellulari e tablet possono essere molto di più di una semplice forma di svago e divertimento; inoltre si sfruttano tutti i vantaggi legati alla velocità della rete (programmi didattici, dizionario e traduttori incorporati ecc…) con un notevole risparmio di tempo a vantaggio dell’approfondimento di temi o per attività collaterali. Anche il rapporto con i libri “veri” non è messo a rischio con il compromesso di utilizzare gli e-reader a scuola, lasciandoli lì in custodia, ed il cartaceo a casa come al solito.

Risulta anche molto coraggiosa la scelta di regalare l’e-reader ai bambini al termine del ciclo di studi se questo si è svolto per intero (elementari e medie) all’interno dell’istituto del piccolo paese. Il progetto quest’anno abbraccia le classi 3°, 4° e 5° elementare (per i più piccoli invece babbo Natale ha regalato dei più classici libri cartacei) e verrà integrato di anno in anno con l’acquisto di nuovi e-Reader per gli studenti che passeranno dalla 2° alla 3° classe. In questi giorni si sta perfezionando l’acquisto di carica batterie multipli e si stanno caricando i libri digitali sui dispositivi per i bambini.

Crediamo che questa sia la prova che nonostante la crisi ed i fondi che di anno in anno diventano sempre più scarsi, ci sia ancora spazio e possibilità per fare le cose per bene, puntando innanzitutto sulla scuola ed il futuro dei bambini.