Monterubbianese e Arquata provano la fuga

Spread the love

Image Due squadre provano a prendere il largo dopo sette giornate nei gironi di Seconda categoria del territorio piceno. Nel raggruppamento H è la Monterubbianese a fare la voce grossa. La squadra del presidente Lorenzo Romanelli è leader solitaria con 19 punti ed è reduce dall’importante successo interno per 2-0 contro l’Altidona. Per i ragazzi del tecnico Salvi 6 vittorie ed un solo pari e ora si vuole continuare a far bene a partire dal prossimo incontro tra le mura del Real Centobuchi.
Prova a tenere il passo della capolista a quota 15 lo Sporting Acquaviva di mister Pezzuoli, corsaro lo scorso weekend 2-1 sull’ostico campo della Mariner.
In terza piazza con 12 lunghezze troviamo Altidona e Real Centobuchi, mentre al quinto posto a quota 11 un gruppetto comprendente Casp Calcio, Spinetolese, Montalto e Azzurra Colli.
In coda sempre più in difficoltà con 2 miseri punticini la neopromossa Longobarda, per il momento non ha portato frutti l’avvicendamento in panchina tra Marchei e Del Duca.
L’Arquata sta volando a punteggio pieno nel girone I. 7 vittorie consecutive per gli uomini di mister Tassi e sabato scorso bell’affermazione di prepotenza 3-0 in casa del Folignano. A – 2 dalla vetta non demorde la Pro Calcio, che è andata a trovare tre punti fondamentali espugnando 2-1 il terreno del Roccafluvione. Ancora imbattuto anche il Castignano di mister Alfonso Paoletti, terzo a quota 17, mentre in quarta piazza con 15 punti troviamo un terzetto formato da Poggese, Piazza Immacolata e Villa Sant’Antonio.
Non conosce fine la crisi della Truentina, nobile decaduta proveniente da ben 4 retrocessioni consecutive. I ragazzi di Castel di Lama sabato scorso hanno preso 3 schiaffi dal Ponte d’Arli e con soli 2 punti in graduatoria si prospetta un’altra durissima stagione.