Monticelli : Andrea Petrucci, “ A Campobasso si è rivisto il Monticelli di inizio stagione.

Spread the love

gol-Alijevic

Monticelli: A pochi giorni dalla sfida di domenica prossima in casa del Matelica abbiamo ascoltato l’attaccante Andrea Petrucci,  “La squadra dopo il pareggio di domenica a Campobasso ha ripreso un po’ di fiducia. Infatti, si è rivisto il Monticelli di inizio stagione. Abbiamo giocato molto bene e credo che il pareggio ci sia rimasto anche abbastanza stretto. Però siamo riusciti a strappare un ottimo punto in trasferta di cui non possiamo lamentarci. Credo che comunque questo campionato sia molto difficile e noi ci stiamo comportando nel migliore dei modi, essendo peraltro una formazione neopromossa. Certo, avremmo meritato qualche punto in più, ma adesso è inutile pensare ancora al passato. Dobbiamo guardare avanti e la cosa più importante è essere convinti dei nostri mezzi. Adesso prepariamo bene la trasferta di domenica a Matelica, perché affronteremo uno squadrone costruito per vincere il campionato. Noi, però, non temiamo nessuno e andremo a giocarcela, come sempre, per ottenere l’intera posta in palio e compiere un altro passo avanti in classifica. La mia astinenza dal gol? Non sono uno di quegli attaccanti che se non segnano vanno in crisi. Quest’anno, infatti, sono più un uomo assist che un bomber. Da attaccante cerco sempre di lavorare per la squadra e dare il meglio. Poi se arriva il gol è sempre più bello. Ripeto, ancora una volta, che l’importante è fare punti e mettere in pratica le indicazioni che ci dà il mister”.dell’attaccante Andrea Petrucci, a pochi giorni dalla sfida di domenica prossima in casa del Matelica. “La squadra dopo il pareggio di domenica a Campobasso ha ripreso un po’ di fiducia. Infatti, si è rivisto il Monticelli di inizio stagione. Abbiamo giocato molto bene e credo che il pareggio ci sia rimasto anche abbastanza stretto. Però siamo riusciti a strappare un ottimo punto in trasferta di cui non possiamo lamentarci. Credo che comunque questo campionato sia molto difficile e noi ci stiamo comportando nel migliore dei modi, essendo peraltro una formazione neopromossa. Certo, avremmo meritato qualche punto in più, ma adesso è inutile pensare ancora al passato. Dobbiamo guardare avanti e la cosa più importante è essere convinti dei nostri mezzi. Adesso prepariamo bene la trasferta di domenica a Matelica, perché affronteremo uno squadrone costruito per vincere il campionato. Noi, però, non temiamo nessuno e andremo a giocarcela, come sempre, per ottenere l’intera posta in palio e compiere un altro passo avanti in classifica. La mia astinenza dal gol? Non sono uno di quegli attaccanti che se non segnano vanno in crisi. Quest’anno, infatti, sono più un uomo assist che un bomber. Da attaccante cerco sempre di lavorare per la squadra e dare il meglio. Poi se arriva il gol è sempre più bello. Ripeto, ancora una volta, che l’importante è fare punti e mettere in pratica le indicazioni che ci dà il mister”.