Moto 2 Romano Fenati: “Test positivo, siamo soddisfatti perché ci sono stati passi in avanti rispetto all’ultima volta

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ci siamo. Si sono conclusi oggi, a Jerez de la Frontera, gli ultimi test precampionato. Tutto è pronto per volare, tra 5 giorni, in Qatar per la prima, attesissima, gara dell’anno. Una 3 giorni condizionata dal meteo instabile che non ha tuttavia impedito a Romano Fenati di mettersi in luce. Terzo nella prima giornata e settimo nella seconda, il pilota di Ascoli ha fissato il suo miglior tempo con il crono di 1’42.368, a soli 0.545 dal leader, decisamente non male per un rookie. Oggi, nella terza e ultima giornata a disposizione, sul bagnato, solo pochi temerari sono scesi in pista. Romano ha effettuato un paio di giri ma non c’erano le condizioni per poter proseguire. In Moto3, Tony Arbolino, assieme alla squadra, si è focalizzato sulla messa a punto del nuovo motore. Ci sarebbe stato bisogno di più tempo per capirlo, ma purtroppo il meteo non è stato clemente e si dovrà proseguire la messa a punto a Losail, nelle prime libere.

Romano Fenati: “Test positivo, siamo soddisfatti perché ci sono stati passi in avanti rispetto all’ultima volta, soprattutto il feeling è migliorato e questo ci da una spinta in più per affrontare al meglio la prima gara. Ormai ci siamo, andiamo in Qatar con la voglia di imparare perché anche se, ovviamente, conosco molto bene il circuito, affrontarlo nella nuova categoria è un po’ come affrontarlo per la prima volta. Pronti per la nuova avventura e per iniziare un nuovo campionato”.

Tony Arbolino: “Qua a Jerez è arrivato il nuovo motore Honda e ci siamo messi subito al lavoro, concentrandoci soprattutto sul freno motore. Il meteo non ci ha aiutati molto, avremmo avuto bisogno di sfruttare tutte e 3 le giornate per configurare al meglio il tutto. Ho comunque potuto testarmi sia sull’asciutto che sul bagnato, per essere pronto a qualsiasi condizione meteo. Andiamo in Qatar consapevoli che dovremmo sfruttare al meglio i primi turni di libere per trovarci pronti per la gara. Non vedo l’ora”.

*****

Here we are. The last pre-championship test, at Jerez de la Frontera, ended today. Everything is ready to fly, in 5 days, to Qatar, for the first race of the year. Three test days conditioned by the unstable weather conditions which, however, didn’t prevent Romano Fenati from showing his potentialities. Third in the first day and seventh in the second, the rider from Ascoli fixed his best time in 1’42.368, just 0.545 from the leader, definitely not bad for a rookie. Today, in the third and last available day, on wet conditions, just few riders came back on track. Romano did just a couple of laps but there were not the right conditions to continue. In Moto3, Tony Arbolino, together with the team, focused on the set up of the new engine. It was necessary more time to understand it, but unfortunately the weather was not merciful and the work will continue at Losail, in the first free practices.

Romano Fenati: “It was a positive test, we are satisfied as we made more progress compared to the last time, especially the feeling improved a lot and this is a great motivation to face at the best the first race. Here we are and we leave for Qatar to learn as much as possible because even if I know well the track, going there, in the new class, is as facing it for the first time. We are ready for the new adventure and ready to start a new championship”.

Tony Arbolino: “Here at Jerez we received the new Honda engine and we worked a lot, by focusing mainly on the engine braking. Weather conditions didn’t help us too much, we would have needed all the 3 days to set up everything at the best. Anyway, I came on track both on wet and dry, to be ready to every conditions. We leave for Qatar aware that we need to use at the best the first free practices to prepare the race. I am looking forward to be there”.

,,,

Print Friendly, PDF & Email