MotoGP Moto3 – Generosa ma sfortunata prova del San Carlo Team Italia FMI al Sachsenring

altFenati lotta nel gruppo degli inseguitori e chiude 13º e primo degli italiani. Bagnaia penalizzato da un fuoripista alla prima curva

Dopo aver mostrato un buon passo nell’intero arco delle prove, i piloti del San Carlo Team Italia FMI hanno lottato fino alla fine al Sachsenring nonostante qualche problema di aderenza con le gomme.
Romano Fenati (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#5) non si è tirato indietro nella bagarre del gruppo degli inseguitori, restando a lungo nella Top 10 fino a chiudere al 13º posto, primo italiano all’arrivo, a + +20.151 dal vincitore Rins.

Francesco Bagnaia (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#4) ha invece fronteggiato una gara in salita dopo una breve uscita di pista alla prima curva nel corso del tredicesimo giro, facendo registrare un ritmo simile a quello del compagno di squadra ma chiudendo in trentesima posizione.

altalt

Romano Fenati (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#5), 13º, 39’54.886
“Ho lottato fino alla fine, ma purtroppo ho avuto problemi di aderenza al posteriore fin dai primi giri. Peccato, ma può capitare e non avrei potuto fare di più. L’importante è che sia io che la squadra abbiamo lavorato al meglio, quindi il bilancio del fine settimana rimane assolutamente positivo”.

Francesco Bagnaia (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#4), 30º, 40’26.216
“La scelta della mescola dura per l’anteriore non si è rivelata quella giusta e durante la gara ho avuto qualche problema di aderenza. Possiamo imparare da questa lezione, con la fiducia di essere riusciti a girare sul passo di Romano, che ha lottato ai piani alti, per diversi giri. Oggi non potevo fare di più, la prossima volta ci rifaremo”.

Roberto Locatelli (Coordinatore Tecnico FMI)
“Purtroppo oggi abbiamo sofferto con il grip delle gomme. Sia Romano che Pecco hanno riscontrato più difficoltà in inserimento di curva, e su un circuito tortuoso come questo non ci voleva. Entrambi hanno stretto i denti e fatto una buona gara, e siamo pronti a ripartire con la fiducia di aver fatto comunque dei passi avanti anche in qualifica. Torneremo dalla pausa estiva più forti”.