MOTORLAND ARAGON Romano Fenati: “Alla fine del turno c’è stata la solita confusione in pista

Spread the love

Quarta e quinta fila per Romano Fenati e Jules Danilo al Motorland di Aragon. L’ascolano dovrà cercare di riprendere i primi subito nelle prime curve per scongiurare lo spettro di una prova simile a quella austriaca. Jules ritrova il feeling con la moto e la top fifteen. 

 

Romano Fenati: “Alla fine del turno c’è stata la solita confusione in pista e, con tutte le speranze riposte su un giro, può andarti bene oppure meno. Partiremo dalla quarta fila e potrebbe non apparire un grosso problema perché la ciclistica è perfetta come al solito. Dobbiamo però rimediare qualche cavallo di potenza in più perché faccio fatica a superare come successe in Austria“. 

Jules Danilo: Sono molto contento di questa qualifica soprattutto perché ieri è stata una giornata difficile. Abbiamo capito però che per ritrovare il feeling dovevamo modificare qualcosa e questa mattina abbiamo lavorato sul posteriore apportando delle modifiche che mi hanno fatto sentire più a mio agio. Pensiamo alla gara adesso, sarà sicuramente una bella lotta di gruppo domani”.

*****

Fourth and fifth row for Romano Fenati and Jules Danilo at Motorland Aragon. The rider from Ascoli will have to recover the first riders starting from the first corners in order to dispel the spectrum of a race similar to the Austrian one. Jules found back the feeling with the bike and the top fifteenth.

Romano Fenati: At the end of the session there was the usual confusion on the track and when you decide to do just one lap it can go well or not. Tomorrow we will start from the fourth row but this couldn’t be a problem as the configuration of the bike is perfect, as always. By the way, we need to get more power as I can’t overtake, as it happened in Austria”.

Jules Danilo: “I am really happy of this qualifying especially because yesterday it was a difficult day. We understood that we had to change something to find the feeling again and this morning we worked on the rear. Those changes allowed me to feel more comfortable on the bike. Now we have to focus on the race as it will be a hard fight tomorrow”!