MUGELLO – ITALY Romano Fenati: “Oggi restare in piedi non era facile ma la moto andava fortissimo e avevo un gran feeling che mi ha permesso di divertirmi.

Spread the love

Vincere a Misano, nel Gran Premio di casa, è un’emozione grandissima. Farlo con una gara magistrale sotto l’acqua, senza sbavature, senza avversari lo è ancora di più. Romano Fenati, oggi, ha dimostrato qualcosa.

Lui che, l’anno scorso, non partecipò a questa prova, lui che, su questa pista, bella e complicata, ha girato meno di altri, ha dimostrato di essere il pilota italiano più forte della sua classe. Prima vittoria e secondo podio a Misano per lui. Jules Danilo stava facendo la sua grande rimonta quando è incappato nella caduta di un altro pilota e, per evitarlo, ha pinzato troppo cadendo a sua volta. 

Romano Fenati: “Oggi restare in piedi non era facile ma la moto andava fortissimo e avevo un gran feeling che mi ha permesso di divertirmi. Questa è una vittoria speciale per me, per la squadra e per tutti i tifosi! L’inno di Mameli qua è un’emozione davvero unica“. 

Jules Danilo: “Oggi stavo facendo una gran gara. Controllare la moto in queste condizioni di pista non era facile ma, dopo aver superato diversi piloti, mi sentivo sempre più a mio agio e il mio passo era buono. Purtroppo Antonelli è caduto davanti a me e, nel tentativo di evitarlo, sono caduto anche io“. 

*****

The victory at Misano, in the home Grand Prix, is a big emotion. Doing that with a magistral race under the rain, without smudges, without competitors is even bigger. Today, Romano Fenati demonstrated something. The one who, last year, did not participate to this race weekend; the one who on this track, which is beautiful and complicated, turned less than other riders, the one who demonstrated to be the strongest Italian rider of his class. First victory and second podium at Misano for him. Jules Danilo was doing a great race, by recovering many positions when another rider crashed in front of him. French rider crashed too in the attempt to avoid him.

Romano Fenati: “Today the bike was really fast, I had a great feeling which allowed me to enjoy the race. This is a special victory for me, my team and for all the supporters. The Italian hymn here is a unique emotion”. 

Jules Danilo: “Today I was doing a good race. Controlling the bike in these conditions was very difficult but, after having overtaken many riders, I felt very comfortable on the bike and my pace was really good. Unfortunately Antonelli crashed in front of me and, in the attempt to avoid him, I crashed too. It’s a shame but we have to look forward”.