Nastos: “Il Vicenza verr

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Image Evangelos Nastos, alla sua seconda stagione in bianconero, non vedo l'ora di incontrare il Vicenza, sua ex squadra: "Ad inizio campionato è sempre dura – ha dichiarato il difensore greco – non si conoscono gli avversari e la prima è sempre difficile per tanti motivi. C'è soprattutto tensione. Tutti sanno che vincendo subito si guadagna entusiasmo.

Da ex conosco il Vicenza abbastanza ma non bene: in molti sono andati via, tanti miei vecchi compagni non giocano. Però so come lavorano: verranno qui per cercare di vincere. In campo ci saranno bei duelli. Sulla mia fascia, almeno per quanto abbiamo visto in cassetta della partita di Coppa Italia che hanno perso a Bologna, dovrei trovare Sgrigna. Un giocatore agile e veloce. Però io non guardo mai davanti a me… Sul mercato dico che sarebbe meglio chiuderlo prima della fine del campionato ma le regole non le faccio io. Per quanto riguarda l'Ancona dico che siamo dei professionisti e dunque ci penseremo solo la prossima settimana. Dopo sei anni che sono in Italia non ho nostalgia di casa. Questo è il mio lavoro. Mi piacerebbe comunque chiudere la carriera in patria, magari al Paok Salonicco dove ho iniziato e di cui sono ancora tifoso. La Nazionale? Purtroppo non vengo chiamato perchè c'è molta concorrenza e anche perchè lì vige la regola che chi gioca in serie B non può essere convocato. Potrei aggirare l'ostacolo magari andando in serie A con l'Ascoli…".

Print Friendly, PDF & Email