OFFIDA JRVS Ascoli 2-3 (p.t. 0-1)

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

jrvsTre punti d’oro. Oro colato per come sono arrivati, per aver sprecato banalmente due volte il vantaggio di due gol quando mancavano prima 8 e poi a 2 minuti dalla fine.


L’Offida ha tanto da recriminare e il pari sarebbe stato il risultato più giusto, ma è capitato tante volte anche noi di vivere queste situazioni, è il calcio, W il calcio.
I ragazzi di Ferretti ce l’hanno messa tutta per sollevarsi dalla preoccupante situazione di classifica e si son buttai subito in avanti. Al 12° Agostini ha deviato in angolo un siluro che stava infilandosi sul sette alla sua destra, poi al 15° è stato salvato da due ribattute dei suoi compagni in area. Al 16° però la JRVS ha risposto con una bella azione personale di Cosmi che, costretto a tirare di destro, non ha preoccupato più di tanto Ascani. Al 18° è stato Manni infilatosi in area che ha sparacchiato sulle rete esterna una ghiotta occasione. Al 33° la JRVS ha dovuto rinunciare a Bianchini per una distorsione al ginocchio e, quando ancora era in 10, Del Buono ha lanciato in area Cosmi che si è portato sul fondo, ha dribblato il diretto avversario e ha rimesso indietro a Mauro De Marco che, appostato quasi sul dischetto, ha deviato in scivolata in rete il gol dell’ex al 35°. Esultanza moderata perché non si dimenticano facilmente 11 anni di militanza nell’Offida. L’Offida si è ributtato in avanti e proprio allo scadere ha mancato il pari con un pallone che in mischia a un metro dalla porta è finito sul palo. Secondo tempo con tante sostituzioni dettate dal campo pesante da una parte e dall’altra e partita che si è accesa solo nei 20 minuti finali. Al 71° Simone Valenti, entrato due minuti prima, si è prodotto in una entusiasmante azione personale e dopo aver seminato il suo avversario ha infilato il portiere in uscita. 0 a 2 e si pensa partita finita, macché. Non saremmo la JRVS. Prima Cosmi non coglie la ghiotta occasione per il 3 a 0 al 29°, poi al 33° Agostini ricaccia da sotto la traversa un colpo di testa vincente di Castorani e un minuto dopo l’arbitro non vede un fallo da rigore di Massa su El Hassami. Passano però appena 3 minuti e Fiorino rimedia, aiutato da un rimbalzo assassino della palla che inganna Agostini, realizzando al volo con un diagonale dal vertice dell’area di rigore che attraversa tutta l’area e si insacca in rete. 8 al termine, l’Offida si riversa disperato in avanti e in contropiede, al 87°, Del Buono s’invola verso la porta avversaria con Ascani che esce a vuoto fuori area e gli permette di appoggiare comodamente in rete il gol dell’1 a 3. Al 90° altra doccia gelata e Castorani in mischia con un sapiente tocco sotto misura scavalca Agostini per il 2 a 3. Quattro minuti si sofferenza e portiamo a casa questo importantissimo risultato che ridà fiato alla nostra classifica. Onore all’Offida che ha disputato una partita tutto cuore e non avrebbe meritato la sconfitta, ma così va il calcio. Sorvolo sul direttore di gara, oggi a Offida c’era quello buono per noi dopo quello buono per il Petritoli di domenica scorsa, ma non è così che dovrebbe essere, non è che si deve fare affidamento sulla legge di compensazione, l’arbitro dovrebbe essere buono per tutti e tutte le sante domeniche. Ci stanno gli errori, ma non dovrebbero, forse, condizionare i risultati.

 

OFFIDA: Ascani, Fiorino, Valente, Carfagna, Catalini, Straccia, Silvestri (72° El Hassami), Cristiano (55° Spina A), Cataldi, Manni (60° Pasquali) , Castorani. In panchina: Gandelli, Vagnoni, Cori, Vallorani – All. Ferretti

JRVS Ascoli: Agostini, S. De Marco, Vitelli, Passalacqua, Romani, M. De Marco, Bianchini (36° Massa), Mariani, Gigli (69° Valenti), Cosmi (88° Fiori), Del Buono. In panchina: Spicocchi, Angelini, Catalani – All. Morganti.

I gol : 35° M.De Marco (J)–71° Valenti (J)–82° Fiorino (O)- 87° Del Buono (J) – 90° Castorani (O)

Print Friendly, PDF & Email