Papa Waigo sceglie Castori.

Spread the love

altL’Ascoli mette a segno un colpo importate di mercato. Preso l’attaccante  Papa Waigo. Solo piccoli dettagli, il giocatore sembrava tutto fatto per il passaggio al Vicenza di Silvio Baldini, in realtà alla fine il senegalese ha preferito l’Ascoli dove ritroverà come allenatore Castori, da lui avuto al Cesena. Il tecnico marchigiano lo stima moltissimo e già l’anno scorso voleva portarlo in bianconero. Da domani potrà essere realtà.

 

 

Papa Waigo N’Diayè (Saint-Louis, 20 gennaio 1984) è un calciatore senegalese, ala della Fiorentina e della Nazionale senegalese.

Carriera

Prima di cominciare la sua carriera calcistica, studiava da erborista. Il suo debutto nel campionato italiano è nel 2002 al Verona. Con i gialloblu disputando tre campionati totalizzerà 65 presenze e 11 reti per poi passare nell’estate 2005 al Cesena, dove resta per due stagioni marcando 73 presenze e 20 gol.

Dopo aver segnato 15 reti nel campionato 2006-2007 in Serie B col Cesena viene acquistato del Genoa, il cui allenatore Gasperini lo aveva richiesto e firma un contratto pluriennale.

Nel gennaio 2008 si trasferisce in comproprietà alla Fiorentina, nell’ambito dell’operazione che porta il terzino Anthony Vanden Borre a Genova con la stessa formula.

È stato inserito nella rosa dei giocatori della Nazionale senegalese che hanno disputato la Coppa d’Africa 2008.

Il 27 febbraio 2008 al Franchi, nel derby toscano contro il Livorno, realizza la sua prima rete in serie A con la maglia della Fiorentina nella partita casalinga vinta per 1-0. Il 2 marzo 2008, nella partita Juventus-Fiorentina, decisiva per il quarto posto, effettua una grande prestazione segnando il momentaneo 2-2, e realizzando l’assist per Osvaldo che sancirà il definitivo 3-2 per la squadra viola.

Il 27 gennaio 2009 viene ufficializzato il suo trasferimento al Lecce con la formula del prestito fino alla fine della stagione. Gli viene assegnata la maglia numero 35.[1] Fa il suo debutto in campionato con la maglia dei salentini il 1º febbraio 2009 nel secondo tempo della partita Siena-Lecce 1-2.

Il 2 settembre 2009, con la chiusura del calciomercato, viene ufficializzato il prestito alla formazione inglese del Southampton.

Il 26 giugno 2010 viene risolta alla buste la compartecipazione del cartellino tra la Fiorentina e il Genoa, a favore della squadra viola: entrambe le squadre non hanno presentato alcuna offerta ma la squadra viola era la società titolare del tesseramento.

Il 23 ottobre dello stesso anno torna a calcare i campi di gioco, sostituendo al 22′ della ripresa Santana nella gara interna contro il Bari, vinta 2-1 dalla formazione viola.

Il 4 gennaio 2011 viene ceduto in prestito al Grosseto, formazione di Serie B.[3] Esordice con i toscani il 10 gennaio 2011 nella partita persa 2-0 contro l’Atalanta, mentre il suo primo goal arriva il 15 gennaio nella vittoria esterna contro l’Ascoli, siglando il goal del definitivo 2-1.Il suo secondo gol arriva nei minuti finali della gara contro il Padova vinta per 3-1 allo Stadio Carlo Zecchini di Grosseto.