Paralimpiadi Rio 2016: Koutiki e Palazzo per la storia!

Rio 2016 300x165Ruud Koutiki e Xenia Francesca Palazzo coronano il sogno di raggiungere i Giochi Paralimpici.

Per la prima volta nella storia dell’Italia dopo la riammissione degli atleti ID nell’ambito dei Giochi Paralimpici – avvenuta a Londra 2012 – due atleti azzurri gareggeranno nelle categorie T20 e S14.

A Rio 2016 dunque, Koutiki dell’Anthropos in atletica leggera e Palazzo del Team Isola Sport nel nuoto parteciperanno al massimo evento paralimpico mondiale.

Lo sprinter azzurro gareggerà nei 400 metri: campione europeo nel 2014 a Swansea, il ventisettenne nativo di Brazaville tenterà di vincere la sua prima medaglia paralimpica in una gara impegnativa. Settimo ai mondiali IPC di Doha nel 2015, quest’anno ha fatto registrare un sesto piazzamento agli Europei di Grosseto. Insieme a lui ci sarà anche il referente tecnico nazionale Fisdir di atletica leggera Mauro Ficerai, inserito nello staff guidato da Mario Poletti.

Xenia Francesca Palazzo parteciperà nei 100 dorso, 200 stile libero, 10 rana e 200 misti. Dopo le 10 medaglie Inas conquistate agli Europei di Liberec nel 2014, la veneta nata a Palermo nel 1998 cercherà di andare oltre i buoni piazzamenti ottenuti a Montreal 2013 (Mondiali IPC) e  Eindhoven 2014 (Europei IPC).

Momento storico molto importante per tutto il movimento paralimpico ed in particolare per quello riservato ad atleti disabili intellettivi e relazionali, momento che il Presidente Federale Marco Borzacchini celebra con queste parole: “Abbiamo lavorato molto per raggiungere un obiettivo così prestigioso. I sacrifici compiuti negli anni ci ripagano degli sforzi e rendono omaggio a due grandi atleti che hanno perseguito e raggiunto l’olimpo dello sport. Auguro loro di poter vivere la più grande festa dello sport con lo spirito giusto e di raggiungere quei risultati che renderebbero immortale la loro già storica partecipazione ai Giochi Paralimpici di Rio 2016”.