Pareggio della Picenum a Lecce

Image La Picenum CF colleziona un altro pareggio corsaro in campionato, dopo quello rimediato nel derby di Porto Sant’Elpidio. Dopo la bellissima vittoria apprezzata al Comunale di Castel di Lama a discapito dell’Anspi Marsciano le giallorosse di Patron Lucidi si son fatte valere anche stavolta per tutti i 90’ minuti in quel di Lecce al cospetto di una formazione, il Salento Donne, certamente non irresistibile dal punto di vista tecnico, ma comunque ostico, vista anche la situazione di emergenza in cui versava la rosa picena.

La compagine marchigiana ha affrontato la trasferta salentina con appena 12 effettivi.  Anche stavolta però, il carattere non è mancato alla truppa picena, capace di rimontare lo svantaggio al minuto 30’ con un gol di rapina della Santucci.

Infatti, le padrone di casa erano andate in vantaggio subito appena dopo 2’ minuti dal fischio d’inizio direttamente da calcio d’angolo. A cinque minuti allo scadere del primo tempo le casteldilamensi tornano sotto: amnesia difensiva e la Minafra porta di nuovo in vantaggio le pugliesi dopo un dominio in lungo e largo della gara da parte delle ospiti. La prova della Picenum ha acquistato maggior valore alla luce di quanto verificatosi nel corso della ripresa. Attacchi continui, tiri parati, conclusioni sbagliate…..Il pareggio comunque è arrivato al 60’ ad opera di Mara Brandimarte, già a segno due volte in questo campionato, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Manuela Di Giacinto.

Finisce così 2-2 e con un po’ di rammarico. Il commento a fine gara del Patron Lucidi…..Che dire: "La classifica parla da sola: Montaquila (18pt), Marsciano (17pt), Siena (16pt), Picenum (15pt)….la vetta è ad un tiro di schioppo….basta crederci…."

Domenica turno casalingo con altra neo promossa: la Laurenthiana di Sesto Fiorentino. Tra le toscane e le marchigiane corrono 6 punti. Mai fidarsi troppo delle classifiche.