Portin:Posso fare meglio

ImageIl difensore finlandese Portin è convinto che può solo migliorare, ha trovato fatica ma ha tanta voglia d’imparare ‘Posso fare meglio, devo ancora imparare molto. Ho faticato un po’ nella prima settimana anche a causa del caldo al quale io non sono abituato. In Finlandia non è così. Mattila, mi ha aiutato tanto, siamo amici e spesso ci ritroviamo anche fuori dal campo. Come ti trovi in italia?Mi manca il  mio paese, perché tra l’Italia e la Finlandia c’è molta differenza,  anche nel modo di vivere. Però mi piace stare qui in Italia. Mi manca anche la mia ragazza Sara che ora è qui con me, purtroppo solo  per una settimana.  Che obbiettivi ti poni ?Voglio continuare a giocare qui e voglio farlo bene. Questa è la mia squadra. Mi sento a mio agio ed ho un contratto di quattro anni ho intenzione di rispettarlo.  Hai un giocatore a cui ti ispiri?Non ho un idolo calcistico, ma credo che uno dei più forti difensori al mondo sia Nesta.  Il tuo ruolo è stato sempre quello di difensore?Sono nato come centrocampista. E’ stato il tecnico dello FF Jaro  Niklas Kalco a spostarmi più in dietro, lui mi vedeva bene come difensore. Qui ad Ascoli sto imparando tanto anche grazie a Silvestri, un buon giocatore, molto esperto, da lui posso solo imparare. Ritorniamo sull’autogol cosa ci dici?L’autogol con il Cesena? Una sensazione bruttissima, stavo molto male, perché il Cesena era passato in vantaggio, ma io non mi abbatto mai, non mollo. L’attaccante che l’ha fatto “penare” di più è stato Bjelanovic. Io a volte sono un po’ lento  nei movimenti, visto  che non sono tanto piccolo.  Ora tocca al  Sassuolo?E’ una buona squadra, ma noi vogliamo vincere magari con un mio gol’.