Prima Cat 16° Giornata – Atletico Azzurra Colli-Avis Ripatransone 1-0

Spread the love

guidoColli del Tronto – Con cinque giocatori ancora influenzati (Cardinali, Chiappini, Pallotta, Crocetti e Pelliccioni), Oddi ancora fuori per infortunio (a proposito,ne avrà ancora per un mese) e l’incognita della pausa seppur troppo breve (assurdo giocare il 3 gennaio un campionato dilettantistico),l’Atletico Azzurra Colli coglie il settimo successo consecutivo. A farne le spese il Ripatransone,squadra quadrata e tosta ma poco efficace negli ultimi sedici metri.

Vittoria frutto del grosso spirito di squadra arrivata grazie alla settima realizzazione di Crocetti (in foto),ispirato e voglioso di chiudere quanto prima partita e campionato. E’ senza dubbio l’uomo simbolo del gruppo. Ora,i punti di distacco dalla Futura salgono a 10. Occhio però,le sorprese stanno sempre dietro l’angolo. Guai ad abbassare la guardia. Durante le vacanze,esaminando appieno la gara prenatalizia di coppa,nel cervello di mister Minuti,sempre foriero di idee vincenti,frulla l’idea di affrontare l’avversario cercando di batterlo nell’aggressività,nel dinamismo e nella qualità dei centrocampisti. Ecco cosi,l’intuizione,rivelatasi vincente,di Pelliccioni mezzala,ruolo che invero aveva già ricoperto due anni fa con Amadio in diverse circostanze e mai nella scorsa stagione. Pallotta,in un discreto momento di forma,si piazza esterno del tridente d’attacco,mentre a farne le spese,ma solo per ragioni tattiche,è Valente,fino a ieri titolare inamovibile,oggi riserva di lusso. Quante altre squadre in questa categoria possono permettersi un simile giocatore in panchina? Io credo poche. La squadra avversaria lascia inizialmente Di Girolamo in panchina,anche per lui precarie condizioni fisiche,ma lo reinserisce a pochi minuti dal termine del primo tempo,quando il centrale Di Bari alza bandiera bianca per infortunio. Vince il Colli,anche perchè vince (o pareggia) tutti i duelli individuali. Cardinali lascia poche soddisfazioni a Cameli,Crocetti e Pallotta dominano sulle fasce, a centrocampo Chiappini comanda e dirige le operazioni,risultando decisivo e lasciando le briciole prima a Tomassini poi a Faraone e ad Aloisi. Valentini e Stangoni si palleggiano perfettamente Castorani e soffrono un pochino il dinamico Perez. La prima fase del primo tempo è di studio. Leggera pressione della squadra di Bucci(espulso per aver risposto a qualche ultras collese in tribuna),che però sfocia in un solo tentativo di Ze Perez,che chiede il rigore(che non c’è,è lui che va a calciare Chiappini) al termine di una concitata mischia. Questo episodio,stimola l’orgoglio dei nostri. Al 22′,Crocetti serve dalla destra Moreno in corsa,che si inserisce bene ma sparacchia alto. Al 26′,debole conclusione di Cardinali,Carfagna è presente. Al 27′ cross di Moreno,troppo lento,Cardinali si avvita ma di testa manda alto. Al 31′,clamorosa occasione per Crocetti,che scarta Vallese e dalla sinistra fa partire un bolide che incrocia perfettamente la traversa alla sinistra di Carfagna battuto e immobile. Sul proseguio dell’azione,il rimpallo non favorisce Cardinali. E’ il preludio alla rete,che arriva,puntuale,solo 5 minuti più tardi: da un lancio dalle retrovie,errata lettura del pur bravo Vallese,che spizzica male indietro la palla. Sulla stessa zolla di campo di pochi minuti prima,è ancora Crocetti,con un azione perfettamente in fotocopia,a rientrare subito sul destro e a scagliare una freccia identica alla giocata precedente nella realizzazione,ma più bassa e quindi tremendamente più precisa. Gol. 1-0 e abbraccio convinto. E’ il momento buono. Entra in partita finalmente anche Pelliccioni,stretto nella fallosa morsa di Faraone (tanti calci ha subito oggi il nostro fantasista). E’ lui che,sulla mattonella della mezzala sinistra,dopo aver ricevuto da Chiappini,libera la corsia per Voltattorni in costante progressione. Il suo discesone,perentorio,semina un avversario e termina in un cross sui piedi di Pallotta che,dal dischetto del rigore o forse più vicino,spreca il raddoppio,mandando alto di piatto destro. Al 45′,si rivede la squadra ospite,sempre col solito immarcabile Perez,che però difetta nella conclusione,mandando alto. Si va al riposo sull’ 1-0. Nella ripresa,il Colli sfiora subito il raddoppio: in contropiede,al minuto 53′,Pallotta riceve sul centrosinistra al limite dell’area,libero come un usignolo,ma calcia fiaccamente addosso a Carfagna. Al 57′,Crocetti,stavolta sulla destra,salta gli avversari come birilli e mette una palla radente e tesa sul secondo palo,attaccato da Cardinali,che arriva generosamente in spaccata tentando un gol impossibile,palla alta. Si rifa vivo il Ripatransone,con l’ingresso di Nespeca,sul quale Alessi è costretto agli straordinari,prima al 60′,quando salva su un tentativo a botta sicura,poi al 80′ ovvero quando arriva con un ottimo recupero a sradicare la palla dai piedi dell’avanti avversario. E tra un clamoroso contropiede sprecato da Chiappini e un altro da Cardinali(entrambi non riescono a servire Crocetti libero a tu per tu con Carfagna),ci si trascina verso il finale,vittorioso,con festa e saluto ormai consueto verso la gradinata. Il Colli vola. I suoi tifosi gioiscono. Ora,la sfida alla Futura,prima rivale di domenica prossima. Forza ragazzi !

 

A.A. COLLI: Camaioni, Alessi, Voltattorni, Valentini, Stangoni, Moreno, Pallotta(65′ Valente), Chiappini, Cardinali, Crocetti, Pelliccioni(90′ Cipolloni). All. Minuti

RIPATRANSONE: Carfagna, Vallese, Cicchi, Troli, Cameli, Di Bari(37′ Di Girolamo), Faraone, Aloisi, Castorani(46′ Nespeca G.), Ze Perez, Tomassini. All. Bucci

ARBITRO: Ubaldi di Fermo

Rete: 36′ Crocetti

PAGELLE

CAMAIONI 6.5:Impressionante la sicurezza e la solidità data da questo portiere classe 91.Seppur un paio di volte in mischia la palla scotta,lui se ne fa sempre padrone.Anticipando,puntualmente,ogni intervento avversario.AMMIREVOLE
ALESSI 7:Riscatta la prova negativa prenatalizia,con una gara di costante attenzione e abnegazione.Salva su Nespeca lanciato a rete,e lotta come un leone,da terzino vecchio stampo,non disdegnando alcune sortite.GUERRIERO
VOLTATTORNI 6.5:Inizio un pò in salita,per prendere la giusta misura a chi gli si para innanzi,poi cresce e torna ad essere il punto di forza e costanza ammirato finora.Ed è per noi un elemento fondamentale.INDOMITO
VALENTINI 6.5:Nonostante le feste lo avrebbero potuto appesantire,Valentini fa il suo compito da veterano.Guida la retroguardia con la voce e la consapevolezza di chi sa che le gare si vincono non prendendo reti.E molto spesso,è anche pulito.ENERGETICO
STANGONI 6:A tratti troppo falloso e nervoso,ingaggia un duello con Perez tutta forza,e qualche volta lo soffre.Alla lunga però,il nostro granatiere controlla la zona di circostanza con maggior sicurezza,dimostrando un finale in crescendo rossiniano.DIESEL
MORENO 6.5:Cursore,intermezzo,mediano e anche uomo inserimenti.E,si,Moreno è tutto questo.Oggi oltre a coprire infatti sfiora il gol che avrebbe aperto le danze.Non è il suo mestiere,e allora torna a far legna,divenendo insuperabile per i bravi ma morbidi avversari.CONCRETO
PALLOTTA 6.5:La carta a sorpresa di Pasqualino Minuti.Davide Pallotta oggi si riprende il posto che qualche settimana fa gli fu tolto e dimostra di essere,seppur con poca presenza in zona gol,un giocatore di affidabilità provata e uno di quelli che sanno lottare.Un’ora di calcio,un’ora di tagli,un’ora di difficoltà per gli avversari.BULGARO
CHIAPPINI 6.5:Mezzo voto in meno,consentitemelo,per la clamorosa occasione sciupata in contropiede che avrebbe chiuso i conti ben prima.Un giocatore della sua classe non può cincischiare cosi su quel pallone.Per il resto,si piazza a centrocampo.Nessuno li in quella zona ha la sua tecnica,il suo passo e la sua intelligenza.Ma soprattutto,nessuno ha la sua leadership.Altro che mediano.RIGENERATO
CARDINALI 6:Palle pulite quest’oggi ben poche.Allora,essendo chiaramente irripetibile la tripletta della scorsa gara,si mette a fare il lavoro sporco e di sponda,che a lui riesce fin troppo bene,come dimostrano un paio di aperture invitanti.Cardinali regista d’attacco,senza il suo gioco,i movimenti degli esterni non avrebbero motivo di esistere.CREATORE
CROCETTI 7.5(IL MIGLIORE):Settima rete,seppur tribunastadio gliene assegni otto.Uomo decisivo,ma non tanto in termini di realizzazione.Quanto nel peso specifico che regala al nostro pacchetto avanzato.Vero condottiero della truppa,sfiora un gol da cineteca e ne realizza uno di smisurata bellezza.IMPRESCINDIBILE
PELLICCIONI 6:La febbre lo debilita.La posizione è rivedibile in condizioni fisiche migliori.La voglia di fare risultato però,è quella di sempre.Pelliccioni si sacrifica fino allo sfinimento.E un paio delle sue giocate le piazza anche,seppur meno rilevanti del solito.D’ARTAGNAN
VALENTE 6.5:Il suo ingresso,regala la solidità che alla squadra stava mancando in quel momento.Veste i panni della panchina di lusso,pur sapendo di essere un titolare,si mette a disposizione e aggiunge quel tocco di grinta che mancava.LOTTATORE