PROGRESSIONI ECONOMICHE 2017: SI CHIUDE ENTRO L’ANNO. TAVOLO TECNICO SULLA REVISIONE DELL’ART. 7 A BREVE L’INCONTRO. PAGAMENTO DELL’ART.7 2016 E FUA 2016 SLITTA A FEBBRAIO 2018.

Spread the love

Gli sforzi operati con competenza e determinazione negli scorsi mesi dalla FP CGIL per dare alle lavoratrici ed ai lavoratori del Ministero della Salute la possibilità di progredire dopo otto anni di blocco completo dei contratti, stanno per arrivare a compimento .

Infatti, già dalla settimana prossima verrà effettuato il corso di formazione per chi non ha potuto effettuarlo per gravi motivi o per malattia, così come programmato da tempo .
Va riconosciuto alla D.ssa Rossi e a tutte le lavoratrici dell’Ufficio II della DGPOB il merito di aver gestito brillantemente la partita dei corsi di formazione per 1.300 persone nei tempi previsti .
Per i primi giorni del mese di ottobre verrà emanato il bando per la partecipazione alla procedura delle progressioni economiche . La FP CGIL fornirà tutta l’assistenza necessaria per una corretta compilazione delle domande che avverrà utilizzando la piattaforma NSIS .
Per quanto riguarda il tavolo tecnico per lo studio della revisione dell’art.7, si avrà un incontro a breve per nel corso del quale l’Amministrazione fornirà i dati che consentiranno di lavorare proficuamente per avere un giusto riequilibrio tra le varie fasce, così come la FP CGIL si è impegnata con i lavoratori a fare nel corso dell’Assemblea del personale del 1 febbraio 2017 .
Sui pagamenti dell’art.7 e del FUA 2016, è stato ribadito preliminarmente che non c’è mai stato nessun accordo, né tacito né esplicito, con le OO. SS. sullo slittamento dei pagamenti all’anno 2018, come cialtronescamente affermato dai soliti pseudo sindacalisti che si spacciano per primi della classe .
Il Dr. Celotto ha anticipato alle OO.SS. che hanno partecipato alla riunione che i pagamenti dell’Art.7 2016 e del FUA 2016 per i lavoratori delle aree funzionali slitteranno a febbraio 2018 .
Questo a causa di problematiche sorte in sede di completamento del già complesso iter amministrativo dei provvedimenti .
La FP CGIL ha preso atto delle motivazioni rappresentate dell’Amministrazione ma non condivide assolutamente la decisione presa ; è stata rinnovata la richiesta di pagare ad ottobre le spettanze dovute ai lavoratori con le modalità degli scorsi anni .
Anzi, per il futuro la FPCGIL ha chiesto la detassazione completa di tutto il salario accessorio.
A latere della riunione il Dr. Celotto ha dato anche le seguenti comunicazioni :
– A seguito dell’emanazione dello specifica D.P.C.M., a breve verrà attivata la procedura di mobilità iniziando a coprire i posti disponibili con il personale comandato;
– Per il momento l’incarico di Segretario Generale rimarrebbe vacante; al termine della ricognizione che si concluderà il 14 settembre p.v., e dell’interpello del 1.09.2017 (DGPRE), si rimoduleranno anche gli incarichi dei Direttori generali .
– Per le problematiche collegate all’istituzione e alla gestione dell’Ufficio X della DGPRE è stato fissato un incontro per il prossimo 6 ottobre ;
– Il Ministro Lorenzin potrebbe spostare i propri Uffici presso la sede dell’EUR e si potrebbe creare l’occasione per fissare un nuovo incontro già nel mese di ottobre per dare corso alla applicazione del decreto Madia per i lavoratori licenziati a dicembre 2015 e per affrontare il caso irrisolto delle tutele sociali del personale SASN .
VVVIII TTTEEERRRRRREEEMMMOOO IIINNNFFFOOORRRMMMAAATTTEEE///III SSSUUUGGGLLLIII SSSVVVIIILLLUUUPPPPPPIII DDDEEEIII PPPRRROOOSSSSSSIIIMMMIII GGGIIIOOORRRNNNIII