Promozione, 4 squadre picene al rush finale!

Tre pagine dalla conclusione, del romanzo d’appendice, dal titolo “Campionato di Promozione raggruppamento B”. Pausa di riflessione per le quattro formazioni della Vallata. La prima riguarda il Monticelli, la formazione ripescata per meriti disciplinari. Per la compagine ascolana, il suo è stato un viaggio di solo andata e ritorno.

Né poteva essere altrimenti vista la situazione che si era creata in seno alla società al momento dell’annuncio arrivato l’estate scorso a chiusura di calcio mercato. Dispiace per il presidente Franco Paoletti persona encomiabile per dedizione e amore per la sua creatura. Una retrocessione annunciata, se vogliamo, quella del Monticelli che malgrado gli immancabili interventi per scongiurarla  non è stato possibile evitare. Ora non rimane che pensare al prossimo campionato di Prima categoria. Mister Piccioni, il suo ex Monticelli purtroppo è retrocesso: “ Ovviamente questo mi dispiace. Consentimi questa riflessione. Quando io ho lasciato la squadra era a 4 punti dalla terzultima. Ora è ha ben 11 e pertanto non più recuperabili a tre  giornate dalla fine della stagione regolare. Io in 17 gare ho fatto 16 punti e qui mi fermo. L’analisi la lascio fare agli altri. Certo, come dicevo, mi dispiace per la società e per i ragazzi ai quali auguro un grosso in bocca a lupo”. L’altra compagine che si dimena in zona retrocessione è il Pagliare. Al dirigente Filippo Giostra, abbiamo chiesto quante possibilità ha la squadra di evitare i play out: “Noi siamo consapevoli di cosa ci aspetta. La speranza è che vinciamo queste ultime tre partite (Porto Sant’Elpidio, in trasferta, che lotta per i play off. Spareggi salvezza con il Comunanza in casa e Sangiorgese in trasferta. Dall’esito  di queste gare e dalle altre interessate, arriverà la nostra salvezza diretta o andare ai play out”. Comunanza di mister Pulcini che dopo il colpaccio di Porto Potenza si rilancia in quella che può essere la salvezza diretta: Torrese in casa, Pagliare in trasferta e Porto Sant’Elpidio, fra le mura amiche, saranno le tre tappe decisive per una salvezza diretta. Infine, per il passaggio diretto in Eccellenza, che vede interessato l’Atletico Piceno. Sperando in qualche passo falso della capolista, che al momento vanta due lunghezze di vantaggio, per la formazione lamense non ci sono alternative: vincere le ultime tre gare per poi sperare.