Pulcinelli “spostare la sede amministrativa da Ascoli a Roma ma poi la cosa fu bocciata”

Il proprietario Pulcinelli è sorpreso delle dimissioni del presidente Tosti  “Le dimissioni del nostro Presidente, mi hanno colto abbastanza di sorpresa poiché arrivo ad Ascoli grazie a Giuliano Tosti e, oltre ad averglielo scritto ieri via Whatsapp, glielo comunico di nuovo perché credo corretto che per questa città. Mi auspico  che lui possa tornare indietro sulle sue decisioni.  Perciò il mio messaggio semplicemente rivolto a Giuliano Tosti, visto che ho iniziato questo progetto con lui, che possa ritornare indietro sulla sua decisione. Ovviamente è chiaro che se sarà irrevocabile saremo costretti a trovare delle soluzioni. Non possiamo chiudere qui il progetto Ascoli Calcio”. e prosegue” ho Comunicato ieri sera a presidente Tosti mie scuse. Mi ha risposto che probabilmente resta socio della società ma conferma le dimissioni da presidente.

Massimo Pulcinelli  Patron dell’Ascoli Calcio FC 1898 spiega il fattore scatenante delle dimissioni di Tosti , il licenziamento in tronco del direttore finanziario dell’Ascoli Calcio, Marco Arturo Costantini.

Di certo che  al dott. Costantini  ha ricevuto due personaggi romani, per conto del Patron Pulcinelli che hanno sottoposto una lettera di licenziamento in tronco al direttore finanziario dell’Ascoli Calcio.

Come si è svolta la scena è dell’incredibile che non vogliamo raccontare per non turbare i lettori. Ma di certo  Costantini si sarebbe rifiutato di firmare quindi accogliere il licenziamento. Poi ciack si gira….

Pulcinelli nell’intervista conferma che avevo esposto a Tosti e Ciccoianni di voler ridurre i costi. Gestisco un’azienda con 2000 dipendenti. In un colloquio con i due soci ascolani dissi che potevamo spostare la sede amministrativa da Ascoli a Roma ma poi la cosa fu bocciata e prosegue” non ha mai comprato giocatori per due milioni di euro, ma  risparmiare 100 mila euro in un anno quando da una campagna acquisti complessiva all’altra sono stati spesi 2 milioni di euro in più appariva poco credibile come risparmio.

E conclude “Sul difficile momento della squadra sono convinto che riusciremo a centrare i play off. Adesso noto che manca un pò di cuore, sono convinto che daremo di più.