Pulcini 2 anno: Ascoli picchio- Jrvs Ascoli

altIn una bellissima giornata di inizio primavera ( o quasi….), al città di Ascoli, si sono incontrate le 2 squadre pulcini della Jrvs Ascoli e l’Ascoli picchio 1898. In un campo un po ristretto per i nostri pulcini ( sono abituati in casa a giocare in una prateria dove corrono a testa bassa), ciò ha comportato una tecnica sullo stretto (un po stile Barca) indubbiamente è un assimilazione in più per loro e allo stesso tempo nuova, difatti i primi minuti erano un po spaesati nel giocare in spazi non larghi.

 

Ma nel passare dei minuti i piccoli bianco blu si adeguavano al campo e allo spazio di gioco, la tecnica e gli scatti brevi si facevano sempre più frequenti sopratutto nel terzo tempo dove hanno giocato senza paura e con una personalità in più richiesta a gran voce da Mister Fabio. Andrea la nostra saracinesca è più concentrato ed effettua parate bellissime, sopratutto quelle alte slanciandosi con dei “colpi di reni”; Davide Ciccanti un po spaurito all’inizio, supera con il tempo l’impatto iniziale mettendo a frutto tutte le sue abilità segnando sotto l’incrocio in velocità dalla sua fascia; Edoardo oggi nei doppi ruoli di difensore e centrocampista è deciso nel colpire il pallone di testa ed esce bene palla a piede dalla difesa per poi lanciare il compagno, Francesco anche lui come gli altri gioca i primi minuti un po impaurito, dal secondo tempo lo supera del tutto, corre di più sulla sua fascia, fa delle belle finte e inventa dei bellissimi lanci in orizzontale, Ale Nicolai attento nel reparto difensivo, è più deciso del solito serve in maniera perfetta i suoi compagni salva anche un goal nella sua porta, bravi i 2 Lorenzi anche se debbono credere un po di più nelle loro capacità ma detto ciò si impegnano e contribuiscono al gioco di squadra, Ale Cinaglia gioca bene sulla fascia con dei gran scatti, a volte può passare il pallone quando le situazioni lo richiedono; idem Matteo corre lui tantissimo segna dei bei goal ma anche lui in certe situazioni può servire il compagno nell’ultimo tempo sente un po di stanchezza (ha giocato anche ieri mattina con gli esordienti). Le 2 squadre hanno offerto un bel gioco a prescindere dal risultato (visto che in queste categorie non esistono classifiche fino agli esordienti), ma consapevoli di essersi divertiti e di essersi battuti bene come diceva il pedagogista Pierre de Coubertin