QUALIFICA IN SALITA PER LO SKY RACING TEAM VR46 AL SACHSENRING

Spread the love

5f95b422 b218 482f 85bc 5dd33a6c94dd

Giornata sfortunata per i tre piloti italiani, tutti vittime di cadute. Fenati chiude al 17esimo posto dopo un violento high side. Bulega, anche lui a terra nelle FP3, conquista la 21esima piazza.

Migno, scivolato dopo un contatto, partirà 29esimo. Chemnitz (Germania), 16 luglio 2016 – Dopo le importanti prove di consistenza mostrate durante i turni di libere, si chiude una qualifica davvero difficile per i portacolori dello Sky Racing Team VR46. Sulla pista del Sachsenring, dove domani si correrà il GP di Germania, Romano Fenati partirà dalla 17esima casella della griglia di partenza. Nicolò Bulega e Andrea Migno, saranno invece rispettivamente in settima e decima fila. In avvio di qualifica Romano è vittima di un violento high side, fortunatamente senza conseguenze, a causa dalla presenza di olio in pista, che costringe i commissari di gara ad esporre la bandiera rossa. Grazie all’incredibile lavoro del team, torna in sella alla sua KTM, senza però riuscire a migliorare il suo crono (1.28.323 ndr). A terra nelle FP3, dopo un pericoloso high side anche Nicolò che ha faticato poi a trovare il giusto ritmo in qualifica. Il giovane rookie, che ha riportato una contusione al piede destro, ha fermato il cronometro sul tempo di 1.28.402. Frenato da una caduta anche Andrea, che dopo un contatto con Mir, conquista la 29esima piazza con il tempo di 1.29.343.

9d90a4a1 9b77 47ac bed8 4d14decd88ffPosso dire che erano diverse stagioni che non vedevo una qualifica così strana: dopo tre turni di libere tra i primi, oggi siamo stati davvero sfortunati. Romano ha trovato olio sull’asfalto ed è stato vittima di un violento high side. E’ tornato al box, abbiamo sfruttato la bandiera rossa e siamo rientrati in pista. Purtroppo, non è riuscito a sfruttare al meglio gli ultimi minuti del turno e partirà in 17esima posizione. Anche Nicolò è caduto questa mattina, ha riportato una contusione al piede destro e ha faticato a trovare il ritmo. Andrea ha ricucito il gap con i più forti, ma a sua volta si è trovato a terra dopo un contatto e le sue qualifiche sono state compromesse. Partiamo indietro, ma dobbiamo rimanere concentrati e fare una gara all’attacco.

 

 

1ca67fd8 4d44 4b32 a7ae 55b02b22c183BEST TIME > 1.28.323 La caduta in avvio di qualifica ha compromesso l’intero turno: c’era dell’olio in pista e mi sono ritrovato a terra senza poter fare nulla per impedirlo. Tornato ai box, i ragazzi hanno fatto davvero un lavoro incredibile per riparare la moto e sono riuscito a sfruttare gli ultimi minuti della sessione. Purtroppo i postumi della caduta e il traffico in pista, mi hanno impedito di migliorare il tempo.

 

 

 

 

fff3e4a6 f07b 414d b2a2 5ee6969db61fBEST TIME > 1.29.343 E’ stata una qualifica davvero difficile: nelle FP3 avevo trovato un buon ritmo ed ero fiducioso di poter avvicinare i più forti, ma la caduta ha compromesso la mia prestazione. Sono riuscito a tornare in pista quando mancavano due minuti alla bandiera a scacchi e non ho avuto il tempo di migliorare il mio crono.

 

 

 

 

 

ad7b6166 9e9a 47c6 aead 1f8d141fa2a5BEST TIME > 1.28.402 L’high side di questa mattina è stato molto violento, ma fortunatamente senza conseguenze. In qualifica ho faticato a trovare il giusto feeling e il traffico in pista mi ha penalizzato. Non sono riuscito a sfruttare il gioco delle scie e purtroppo partirò dalla ventunesima piazza. ​