Romano Fenati: “Abbiamo fatto un bell’inizio di gara, mi sentivo bene con la moto.

Formidabile partenza nel Gran Premio della Repubblica Ceca per il team Snipers con i due piloti rispettivamente primo e secondo per metà gara. Alla fine, il podio di Arbolino è meritato ma resta l’amaro in bocca perché la squadra avrebbe potuto raccogliere di più. Nel weekend del suo diciannovesimo compleanno, Tony conquista la pole position (la seconda del 2019, dopo quella del Mugello) e il terzo gradino del podio. Il pilota di Garbagnate è quarto in classifica mondiale con 93 punti in saccoccia. Romano Fenati ritrova la grinta e il vertice della gara ma l’usura precoce della gomma lo taglia fuori dalla lotta finale per il podio. 

Tony Arbolino: È stata una gara bella e difficile, con tanti sorpassi dall’inizio alla fine. Non era facile gestire l’usura della gomma perché dopo 6 giri il posteriore ha iniziato a scivolare e l’anteriore si chiudeva. Questo mi ha penalizzato negli ultimi due giri, dove ho fatto fatica a restare attaccato ai primi due piloti. Sono comunque contento del weekend e l’obiettivo, da qui a fine stagione, è quello di essere costante e continuare a lavorare senza perdere motivazione”.

Romano Fenati: “Abbiamo fatto un bell’inizio di gara, mi sentivo bene con la moto. Purtroppo da metà gara in poi ho iniziato ad accusare il calo della gomma che mi ha penalizzato e fatto perdere posizioni. Potevamo sicuramente raccogliere di più visto il bel lavoro del weekend, colgo l’occasione per ringraziare il mio staff che mi ha messo nelle condizioni di poter sfruttare al meglio le potenzialità della nostra moto“.

*****

Amazing start in the Grand Prix of Czech Republic for the Snipers team with both riders, respectively first and second for half race. At the end, the podium of Arbolino is well-deserved but we have a bitter taste in the mouth as the team would have obtained more. In the weekend of his nineteen birthday, Tony got the pole position (the second this year, after the Mugello one) and the third position in the race. The rider from Garbagnate is fourth in the general standing with 93 points. Romano Fenati found the determination and the top of the race but the deterioration of the tyre cut him off the fight for the podium.

Tony Arbolino: “It was an amazing and difficult race, with lots of overtakes from the beginning to the end. It was not easy to manage the deterioration of the tyre as, after only 6 laps, the rear slipped and the front closed a little bit. This penalized me in the last two laps, where I had difficulties in keeping the contact with the first two riders. I am happy anyway of my weekend and the goal, from now to the end of the season, is to be constant and continue working without losing the motivation“.

Romano Fenati: “We did a good start of the race, I was feeling good with the bike. Unfortunately, from half race I suffered the deterioration of the tyre that made me lose positions. For sure we could get more, due to the good job done in the weekend, and I take the opportunity to thank my team that allowed me to exploit at the best the potentialities of our bike “.