Romano Fenati, ho potuto testare il polso. Ho ancora molto dolore, soprattutto in staccata

Partono forse troppo tranquilli i piloti dello Snipers Team, mica poi tanto convinti dei tempi di oggi che domani saranno stravolti dall’attesa giornata di pioggia giapponese. E in effetti, ci sarà da danzare per le qualifiche della Moto3 perché, se pioverà, entrambi partiranno dalle Q1. Poco male per Tony che ha già un buon passo e deve solo migliorare il setup. Non bene per Romano che, più forza il polso, e più dolore ha. L’ascolano sta facendo davvero fatica e nelle frenate vede parecchie costellazioni. Forte com’è sul bagnato, lui dovrà proprio sperare in una gara sotto il diluvio universale per sollecitare poco la mano. 

Tony Arbolino: “Giornata partita bene nella FP1, abbiamo fatto un po’ più fatica nella FP2 a trovare il giro perfetto, soprattutto all’ultimo run. Dobbiamo migliorare alcune cose a livello di set up up ma il passo e il feeling sono buoni”.

Romano Fenati: “Una giornata interessante perché sono tornato in sella a un mese dall’infortunio e, per la prima volta, ho potuto testare il polso. Ho ancora molto dolore, soprattutto in staccata, e ho difficoltà nelle curve a destra perché subisco una grossa torsione del polso“.

*****

The riders of the Snipers Team started, may be, too calm; not too much convinced about the times of today that will be mixed up tomorrow by the expected Japanese rainy day. In fact, we’ll have to dance for the Moto3 qualifying as, if it rains, both riders will start from the Q1. It wouldn’t be so bad for Tony who already has a good pace and he only needs to improve the set up. Not so good for Romano that, more he forces the wrist and more pain he has. The rider from Ascoli has difficulties in braking. Romano is strong on the wet and he hopes for a race under the rain to not solicit too much the hand.

Tony Arbolino: “The day started well in the FP1, we had some difficulties in the FP2 to find the perfect lap, especially in the last run. We need to improve some things in the set up but the pace and the feeling are good“.

Romano Fenati: “It was an interesting day as I came back on track a month after my injury and, for the first time, I could test the wrist. I still have a lot of pain, especially when braking and I have difficulties in the right corners as I suffer a wrist twist“.