Rugby: Fainplast Rugby Ascoli vs Unione Rugby San Benedetto : 10 a 5

Spread the love

altBellissima, stupefacente, caratteriale, la vittoria dell’Ascoli Rugby, contro la capolista del campionato Serie C, l’ Unione Rugby San Benedetto, presentatasi al Fainplast Arena convinta di portare a casa l’ennesima vittoria. Così non è stato, un’Ascoli convinto, determinato, consapevole dei propri mezzi, ha affrontato la partita con il giusto atteggiamento di chi scende in campo per dare tutto, al di là del cuore. Ed è proprio la squadra di casa a passare in vantaggio con un calcio piazzato, infilato dall’estroso Mirko Pignoloni. L’Unione, alza subito la testa e costringe l’Ascoli a subire il gioco avversario, più per propri demeriti che non per capacità avversarie, ed è così che l’Unione passa in vantaggio, con una meta non trasformata, dopo una serie di disattenzioni in fase difensiva. A dire il vero l’Ascoli avrebbe subito restituito la pariglia se, l’arbitro non avesse annullato una valida meta realizzata da Andrea Lauretani in combinazione con Andrea Narducci, ok, ci sta!! si continua fino alla fine del primo tempo con il punteggio invariato di 3 a 5. Inizia il secondo tempo con un’Ascoli determinato, in grado di sopperire alle sue lacune tecniche con una voglia di vincere esagerata, entusiasmante direi, tanto da creare una sorta di simbiosi con il pubblico sostenitore. Il campo diventa un’arena, il cielo si oscura, la pioggia scende dal cielo plumbeo, dagli spalti le grida di sostegno, la squadra non può più tirarsi indietro: deve vincere!! Preme, prova, sfonda ma, non fino in fondo, non ancora, ci vorranno gli ultimi minuti per trovare la strada giusta: azione a percussione del capitano Francesco Teodori……. calcio illuminante di Alfredo Vaglieco a seguire, raccoglie il giovane Luca Celani ed è META!!!! trasformata da Mirko Pignoloni, 10 a 5, gelo nella panchina sanbenedettese e gioia infinita in quella ascolana, a pochissimi minuti dalla fine della gara. Il punteggio non cambia e la gara termina con una strepitosa vittoria degli ascolani. Da ricordare i tentativi a vuoto degli ascolani di ribaltare il risultato, nel secondo tempo con calci piazzati non andati a segno o, il drop di Mirko dai 30 metri, decentrato e con l’uomo contro ma, alla fine, il carattere, la grinta, e la voglia di vincere, hanno fatto si che i ragazzi di Settimo Valentini, l’allenatore, e del Presidente Giuseppe Flaiani, vincessero!! GRANDI, GRANDI, GRANDI!!!!