Rugby Seniores : ARA vs CUS Camerino: 3 a 19

Spread the love

DSC_02151Scontro al vertice della classifica. La partita di oggi, delicatissima per gli ascolani, in testa al campionato, contro il CUS secondo a solo tre punti di distanza. Partita bellissima dal punto di vista agonistico e tattico, equilibrata fino alla fine, le due squadre non si sono risparmiate. Continui i cambi di fronte, gli ospiti ci mettono qualcosa di più e costringono i padroni di casa ad una lunga fase difensiva sulla propria linea dei 5 metri. Non si passa, gli ascolani si difendono e respingono gli attacchi ma, non sono lucidi nelle ripartenze (dopo aver speso troppo nella fase difensiva), i camerti, non riuscendo a perforare la linea Maginot ascolana pensano bene di passare per via aerea, centrando i pali con due calci piazzati e chiudere il primo tempo con 6 punti di vantaggio. Nel secondo tempo, simile al primo, l’Ascoli prova ad attaccare, il Camerino chiude bene ed arriva il terzo calcio piazzato per punizione a loro favore, l’Ascoli insiste ed accorcia le distanze con un’altro calcio piazzato. Sul punteggio di 3 a 9, i padroni di casa ci credono e sviluppano due belle azioni terminate (purtroppo) a pochi metri della linea di meta avversaria, poi, accade quello che capita nelle giornate storte, s’infortuna la terza linea Andrea Lauretani, l’allenatore Gianluca D’Amico è costretto a cambiare di nuovo l’assetto tattico, già delicato a causa della non condizione di alcuni giocatori, il Camerino guadagna un’altra punizione e incamera altri tre punti dai pali, 3 a 12, velleitaria la reazione dell’Ascoli, ormai in debito d’ossigeno subiscono, sul finire della gara, anche una meta (la beffa), trasformata. L’arbitro, Sig. Biocca, fischia la fine subito dopo sul punteggio di 3 a 19. Che dire, sicuramente l’Ascoli non è arrivato nel migliore dei modi a quest’incontro e, forse, meritava qualcosa in più. Il Camerino ha dimostrato le sue qualità e una condizione fisica eccellente legittimando la vittoria, aldilà di questo, la gara è stata sicuramente bella ed entusiasmante. L’Ascoli dovrà ritrovare da subito forma e condizione. Un’elogio a Tutti! in particolari modo, ad alcuni giocatori dell’Ascoli scesi in campo nonostante gli “acciacchi”.