Sasà Margarita: il Monticelli ha bisogno del suo pubblico, con la Recanatese tutti al Del Duca

margarita

A qualche giorno dal match di Jesi torna a parlare Salvatore Margarita con lo sguardo rivolto già alla partita di domenica con la Recanatese: “A Jesi siamo stati sfortunati: loro sono andati in gol alla prima e unica occasione, mentre noi non siamo riusciti a sfondare il loro muro difensivo. Ci è mancato sicuramente qualcosa negli ultimi venti metri, non siamo mai riusciti a trovare il passaggio decisivo. La squadra però sta bene sia dal punto di vista fisico che mentale e la prestazione di domenica scorsa lo ha dimostrato ampiamente. Per quanto riguarda la mia stagione posso fare un primo bilancio: sto giocando tanto e sto facendo buone cose ma sono consapevole che posso e devo fare molto di più. Invito i nostri splendidi tifosi a seguirci sempre allo stadio, indipendentemente dalla squadra che affrontiamo. Siamo una piccola realtà che sta facendo cose straordinarie ma abbiamo un grande bisogno del loro sostegno”.A qualche giorno dal match di Jesi torna a parlare Salvatore Margarita con lo sguardo rivolto già alla partita di domenica con la Recanatese: “A Jesi siamo stati sfortunati: loro sono andati in gol alla prima e unica occasione, mentre noi non siamo riusciti a sfondare il loro muro difensivo. Ci è mancato sicuramente qualcosa negli ultimi venti metri, non siamo mai riusciti a trovare il passaggio decisivo. La squadra però sta bene sia dal punto di vista fisico che mentale e la prestazione di domenica scorsa lo ha dimostrato ampiamente. Per quanto riguarda la mia stagione posso fare un primo bilancio: sto giocando tanto e sto facendo buone cose ma sono consapevole che posso e devo fare molto di più. Invito i nostri splendidi tifosi a seguirci sempre allo stadio, indipendentemente dalla squadra che affrontiamo. Siamo una piccola realtà che sta facendo cose straordinarie ma abbiamo un grande bisogno del loro sostegno”.