Serenità e soddisfazione a Grottazzolina nella settimana che precede l’ultima partita della Pool Salvezza

Spread the love

Grottazzolina – Serenità e soddisfazione a Grottazzolina nella settimana che precede l’ultima partita della Pool Salvezza. La vittoria conquistata ad Alessano domenica sera ha reso la classifica decisamente più rosea per i grottesi, che grazie alle concomitanti sconfitte di Castellana Grotte, Potenza Picena e Cantù, hanno potuto risalire la china portandosi addirittura al quinto posto.

“La partita contro Alessano è stata bella, dal ritmo molto serrato” ha commentato l’allenatore Massimiliano Ortenzi. “Giocare con un pubblico così caldo, in un clima del genere, non è mai facile, ma siamo stati bravi a non disunirci dopo un secondo set giocato male, a non fare tanti errori e a mantenere la concentrazione.”

Una vittoria frutto di un grande lavoro di squadra, in cui oltre all’efficienza del solito Raydel Poey spiccano le prestazioni del palleggiatore Nicola Cecato e del giovane schiacciatore di posto 4 Francesco Sideri.

“Ray ha fatto una gran partita, ma tutta la squadra ha lavorato bene, contenendo a muro il loro opposto, che ci stava facendo male” prosegue Ortenzi. “Sideri ha giocato una gran partita in attacco. L’atteggiamento dei ragazzi è quello giusto: c’è grande condivisione in questo momento e i compagni sono attenti a mettere in condizione Ray di poter fare la differenza.”

Il prossimo appuntamento per la truppa di Ortenzi è fissato per sabato sera alle 20,30 al Palasport di Grottazzolina, contro il Club Italia (già retrocesso). Contemporaneità su tutti i campi, per stabilire gli accoppiamenti per i play-out e l’ultima retrocessione diretta, dopo la salvezza già conquistata da Lagonegro e Ortona.

“Con il Club Italia abbiamo un conto in sospeso: la sconfitta dell’andata ci ha lasciato l’amaro in bocca, per cui lavoreremo bene in settimana, cercando di affrontarla con concetrazione per fare un buon risultato” conclude l’allenatore. “La classifica? Credo che non dobbiamo guardarla troppo, esattamente come abbiamo fatto finora, non entusiasmandoci troppoc per una vittoria, né deprimendoci per una sconfitta. Dobbiamo fare bene sabato, poi ci saranno gli spareggi, quindi testa bassa e pedalare, grande umiltà ma grande consapevolezza che possiamo giocarcela con tutti.”

Ufficio Stampa M&G Scuola Pallavolo