Si è svolta la dodicesima edizione della Ascoli-San Benedetto, gara podistica organizzata dal Porto 85

Spread the love

Si è svolta la dodicesima edizione della Ascoli-San Benedetto, gara podistica organizzata dal Porto 85 Polisportiva con la partecipazione di circa quattrocentocinquanta runners provenienti da undici regioni italiane.

La gara classica, sulla distanza di 33,250 km, “8° Memorial Nazzareno De Cesaris, ha visto la vittoria del forte atleta etiope Biniyam Senibeta Adugna dell’Atletica Vomano Gran Sasso che ha chiuso in due ore cinquantadue secondi, precedendo nell’ordine il pugliese Antonio Giuseppe Esposito (Amatori Acquaviva delle Fonti – 2h01’15”) e l’abruzzese Francesco Raia (New Castle Castelnuovo Vomano – 2h03’46”). In campo femminile la gara classica è andata a Denise Tappatà (Atletica e Triathlon Civitanova) che è giunta al traguardo con il tempo di 2h21’36”, al diciassettesimo posto assoluto precedendo la romana Carla Mazza (Amatori Villa Pamphili – 2h29’07”) e la bionda atleta di Grottammare Katia De Angelis (Marà Avis Marathon Cupra Marittima – 2h33’44”). «Una giornata positiva in tutti i campi – ha dichiarato l’assessore al bilancio Andrea Traini nel corso delle premiazioni – sia agonistico che atmosferico. Porto il saluto dell’amministrazione che ha come sindaco una persona alla quale piace correre e che quindi apprezza lo sforzo organizzativo del Porto 85 Polisportiva. Personalmente, da ex atleta di questa società – giocai a calcio con la squadra di Roberto Silvestri – sono molto felice per l’ottima riuscita della manifestazione e del debutto della maratona, che ha avuto un discreto riscontro di partecipazione». La prima Maratona del Piceno “9° Memorial Paola Cipolloni”, è andata per distacco al tunisino Rachid Hallabou (Acli Macerata) che ha chiuso la gara in 2h51’44”. Secondo posto per Mario Maurizi (Moretti Corva Porto Sant’Elpidio – 3h02’52”), mentre terzo è giunto Luca Carbonelli (Tribù Frentana Lanciano – 3h10’39”) e tra le donne ha primeggiato un’altra lancianese, Elide Del Sindaco, quindicesima assoluta, che è arrivata sul traguardo della Rotonda Giorgini in 3h35’12”, seconda Giulia Ranzuglia (Uisp Macerata – 4h09’52”). La gara sugli 8,5 km è andata a Vincenzo Mancini (30’40”) tra gli uomini e a Greta Langiotti (37’49”) tra le donne. Hanno collaborato le polizie municipali dei paesi attraversati dalla gara, l’associazione carabinieri in pensione (sezione di San Benedetto) e la Protezione Civile. La gara si è avvalsa del patrocinio del comune di San Benedetto, dell’amministrazione provinciale di Ascoli, della Regione Marche e della collaborazione tecnica dell’Uisp, e della  collaborazione dell’Hotel Sporting di Nino Capriotti, di andrè media group, della Cantina Ciù Ciù, di Orsini e Damiani ortofrutta e di Romacar Group, oltre che dello sponsor tecnico Karhu. Hanno collaborato anche la Chimaera, la Guardia Forestale, il Circolo Tennis “Maggioni”, l’istituto Alberghiero con il professor Guardato e gli studenti Benedetta, Martina, Caterina, Morena, Vanessa, Claudia, Gaia, Cristina, Laura, Andrea, Elisabetta, Chiara, Sara e Salvatore, l’Istituto Tecnico Commerciale di San Benedetto con il professor Cesari e le studentesse Martina, Silvia, Aurora, Sofia, Ludovica, Erica e Denise e Alydama. Ottimo il lavoro degli speaker Manrico Urbani e Roberto Falgiani che hanno intrattenuto il pubblico accompagnando e sostenendo l’arrivo degli atleti al traguardo.