Simone Pesce al Catania

ImageIl calciomercato si è chiuso con il colpo di coda dell’ascoli, acquistato il centrale difensivo Cristian Silvestri, difensore tatticamente duttile (in carriera ha ricoperto con successo sia il ruolo di centrale, sia quello di laterale destro) ed abile in fase di impostazione della trama di gioco, in virtù di una buona tecnica di base. Destro naturale, è dotato di un buon colpo di testa, grazie anche all'apporto di un fisico prestante.È cresciuto calcisticamente nella Roma. Dal 95 al 97 a disputato quattro stagioni nella Ternana, dove nel 1997 ha vinto un campionato di C/2 e l'anno dopo, in C/1, ha ottenuto la promozione in serie B, giocando stabilmente nell'arcigna difesa (impostata da Luigi Del Neri) artefice dei 39 turni di imbattibilità a cavallo dei suddetti campionati. Suoi compagni di reparto furono Mauro Mayer e Cristian Stellini; in futuro i tre, con squadre differenti, riusciranno ad ottenere altre promozioni ed a calcare i campi della Serie A.Rimasto con gli umbri, esordisce tra i cadetti nella stagione 1998/99: si tratta di una stagione sofferta per la Ternana, segnata dall'avvento di ben tre allenatori in panchina. Alla fine, la compagine si salva all'ultima giornata con la vittoria nello scontro diretto contro la Fidelis Andria, ed è suo l'assist per il gol decisivo siglato dall'attaccante Massimo Borgobello. La guida tecnica della Ternana dimostra di non ritenerlo più elemento indispensabile per la difesa, nonostante l'ottimo rendimento e nonostante il parere contrario della tifoseria alla cessione.Il cambio di casacca avviene, così, nell'estate del 1999. Cristian Silvestri passa al Cosenza, disputando altri due ottimi campionati di B.Nel 2001 fa il grande salto in serie A ingaggiato dal Lecce. Esordisce nella massima serie il 9 dicembre 2001 in Chievo-Lecce 2-1. Resta in Puglia fino a gennaio 2005 quando si trasferisce al Catania.Con la squadra etnea, sotto la guida di mister Pasquale Marino, ottiene nel 2006 una strepitosa promozione in A che mancava da oltre 20 anni. Nel 2008 con la maglia del Catania ha segnato il suo primo gol in serie A nella partita contro il Cagliari con una splendida rovesciata, mentre un'altra rete l'ha messa a segno nella semifinale di ritorno della Coppa Italia contro la Roma (Catania-Roma 1-1). Nell'estate 2009 si svincola dal Catania, e viene acquistato a parametro zero dall'Ascoli , ha sottoscritto con la società bianconera un contratto annuale con opzione per il secondo anno.. Il difensore, che domani sarà ad Ascoli a disposizione di Mister Pane, ceduto con la formula della compartecipazione del centrocampista Simone Pesce al Catania. Il calciatore lascia Ascoli dopo tre anni di militanza e approda in serie A. Ceduto a titolo definitivo dell’attaccante Antonio Gaeta al Legnano, società di 2^ Divisione;trasferito  in prestito il portiere Vincenzo Melillo alla Paganese , Andrea Giordani in prestito all’Avellino.

Nome Cristian Silvestri
Nato 21 gennaio 1975
Roma
Paese {{{paese nascita}}}
Nazionalità  Italia
Passaporto {{{passaporto}}}
Morto
{{{luogo morte}}}
Altezza 185 cm
Peso 82 kg
Dati agonistici
Disciplina Calcio
Specialità {{{specialità}}}
Categoria {{{categoria}}}
Record
Ranking {{{ranking}}}º
Best ranking {{{best ranking}}}º
Ruolo Difensore
Squadra Ascoli
Ritirato {{{Terminecarriera}}}
Carriera
Giovanili
  Roma
Squadre di club
1995 Roma 0 (0)
1995-1999 Ternana 84 (5)
1999-2001 Cosenza 48 (1)
   
2001-2005 Lecce 73 (0)
2005-2009 Catania 127 (6)
2009- Ascoli 0 (0)