Subbuteo, torna il Memorial Costantino Rozzi Sabato e domenica al palazzetto di Monticelli

Trofeo_Pel_thumb“Per guardare il cielo bisogna mantenere i piedi per terra”. E’ soltanto una delle tante frasi che Costantino Rozzi, storico presidente dell’Ascoli Calcio (dal 1968 al 1994), ha lasciato in eredità al mondo dello sport. Scomparso il 18 dicembre del 1994, quest’anno ricorre il 20esimo anniversario della sua morte. Come ogni anno il Subbuteo Club Ascoli lo ricorda con un torneo di calcio da tavolo, giunto alla sua nona edizione. La manifestazione è in programma nella Città delle Cento Torri l’1 e 2 novembre. Anche quest’anno la Fisct ha premiato le capacità organizzative del club bianconero, assegnando al torneo la categoria Master 6, il massimo a livello nazionale.

Si giocherà come sempre nell’ottimo Palasport Monticelli. Si comincia sabato 1 con la competizione a squadre, valevole anche per il Trofeo “Cf Ag. Carife Torino”, che verrà definitivamente assegnato alla squadra che vincerà la manifestazione tre volte anche non competitive.

Domenica tutti sui campi per un individuale che si annuncia di altissimo livello tecnico. E anche in questo caso si tratta di un torneo che vale doppio, se non triplo. Oltre al Memorial Rozzi che assegnerà lo splendido Trofeo Pelè, il vincitore iscriverà il suo nome nell’albo d’oro del Trofeo Solestà (anche in questo caso assegnato a chi vincerà il Memorial per tre volte) e in quello del Memorial Iacovich, dedicato all’indimenticato Roby, ottimo giocatore di Subbuteo e splendida persona, scomparso prematuramente.

Dicevamo dei premi. Anche quest’anno sono stati realizzati dalla SilverGoldArt, nota azienda artigianale picena. E come sempre gli organizzatori hanno curato tutti i minimi dettagli: dai campi alle convenzioni alberghiere, dalla ristorazione in palestra assegnata ad un’azienda che commercializza prodotti tipici, alla cena del sabato in una location molto particolare. E non mancano le novità rispetto al passato: nuovi supporti di sostegno per i campi da gioco; nuovo impianto audio.

La manifestazione gode del patrocinio dell’amministrazione comunale e di quella delegazione provinciale del Coni. All’organizzazione hanno contribuito le aziende Cipa, Sigma Via Rigantè, Stemar Viaggi, Olivia, Tabaccheria Del Duca, oltre alla SilverGoldArt.

Insomma un grande impegno per un M6 che ancora una volta si pone l’obiettivo di essere ricordato come uno dei migliori di sempre.