Super Iannotta regala un importante successo alla Picenum

Image Seconda vittoria consecutiva per la Picenum di Castel di Lama nella gara casalinga giocata contro le maceratesi del Montecassiano.

3-2 il risultato finale di una partita entusiasmante e dura per le padrone di casa, costrette alla inferiorità numerica nei minuti finali, giocati con affanno e con il rischio di essere raggiunte sul pari quando ormai tutti erano convinti della vittoria. Partenza bruciante delle ospiti vicine alla marcatura al secondo giro di lancetta con la ex Di Lorenzo, il cui destro in diagonale viene sventato in angolo dalla Giommi. Al 18’ le giallorosse mettono la testa avanti. Il traversone della Salvatori trova pronta alla giocata di fino la Santucci che con un pallonetto uccella l’estremo ospite. Al 22’ la Picenum sembra chiudere il conto. L’azione in fotocopia rispetto a quattro minuti prima vede come protagoniste  Urriani e Iannotta, con la prima lesta ad imbeccare la rientrante attaccante italo australiana abile ad anticipare col destro l’uscita disperata della Bellesi, schierata da mister Gubinelli tra i pali, vista l’emergenza di formazione delle ospiti. La partita si riaccende al 30’. La Casagrande sorprende tutta la retroguardia casteldilamense, Brandimarte e Giommi in testa, trovando il jolly dai venticinque metri.  Nel quarto d’ora finale della prima frazione di gara non succede quasi nulla. La rete del Montecassiano non scompiglia più di tanto le giallorosse. Nella ripresa, al 60’, De Angelis imbecca ancora la Iannotta che con il destro fa il 3-1, dimostrando ancora una volta, il peso della sua classe nell’economia del gioco dell’undici del presidente Lucidi. Gara apparentemente chiusa. I cambi di Gubinelli lasciano invariata la situazione che trova una inaspettata svolta al minuto 85’ quando Salvatori si lascia ingenuamente colpire da un raptus di reazione che induce il direttore di gara Cudini alla estrazione del rosso diretto. Giallorosse in dieci, Montecassiano all’arrembaggio. Il forcing maceratese si concretizza al 90’ nella marcatura del centrale difensivo Buran che da fuori area insacca alla sinistra della Giommi il 2-3. Mancano solo 3 minuti al termine del recupero. Troppo poco perché le ospiti possano concretizzare un pareggio che probabilmente avrebbe punito oltre ogni demerito la squadra di casa, apparsa come al solito superiore nella tecnica e nella tattica rispetto all’avversario di turno.  La domenica di campionato della Picenum mette quindi a referto la solita sagra di disattenzioni difensive che potevano veramente costare caro alla economia della classifica che resta tutt’altro che deficitaria in vista degli impegnativi match con le prime della classe. Aspettando la primavera, le giallorosse si godono i piani alti della graduatoria del girone C di serie B. Il sole della solidità difensiva arriverà ben presto anche in casa Picenum.