Tafferugli dopo Varese-Ascoli, arrestato ultra’‎

altUn ventiquattrenne  ultras dell’Ascoli, e’ stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate al termine della partita di calcio giocata ieri allo stadio ‘Ossola’ di Varese. In base alle informazioni fornite  dalle forze dell’ordine, il ragazzo, che avrebbe precedenti penali, sarebbe rimasto coinvolto in alcuni scontri avvenuti all’uscita dei tifosi dalla struttura sportiva.

Ad originarli sarebbe stato il rifiuto di alcuni rappresentanti della tifoseria ospite di salire sul bus fermo nel piazzale che avrebbe dovuto accompagnarli in stazione. A quel punto sono intervenute le forze dell’ordine e alcuni tifosi avrebbero reagito insultando gli uomini in divisa mentre il 24enne avrebbe cominciato a prenderli a calci. Dopo qualche minuto di concitazione e’ tornata la calma e quasi tutti sono saliti sul bus. Il giovane ultra’ e’ quindi finito al Miogni mentre si sta cercando di identificare gli altri tifosi coinvolti. Un agente ha riportato contusioni giudicate guaribili in una settimana.