TERZA E QUINTA FILA PER LO SKY RACING TEAM VR46 AL CIRCUIT OF THE AMERICAS

fenati1Milano, 11 aprile, 2014. Qualifiche da brivido per Romano FenatiFrancesco Bagnaia dello Sky Racing Team VR46, che conquistano rispettivamente la terza e quinta fila della griglia di partenza al Gran Premio d’America.

 

 

Fenati dimostra di saper gestire e superare i problemi di set up riscontrati nel corso delle prove libere e, in pochi secondi, scala metà classifica raggiungendo l’ottava posizione (2’17.603). Pecco chiude al quattordicesimo posto (2’18.251) ma raggiunge una velocità massima di 230.1, la migliore in qualifica.

“Abbiamo rimesso le cose in carreggiata – il commento del team manager Vittoriano Guareschi -. Con Romano abbiamo deciso di tornare al set up provato durante i test invernali e al primo appuntamento del Mondiale in Qatar. Ha ritrovato il feeling con la moto, anche se ancora non è perfetta. Per la prima uscita abbiamo usato la gomma nuova, poi abbiamo fatto un piccolo aggiustamento di set up, e infine siamo tornati con le gomme usate.

Pecco ha fatto una buona partenza rientrando nei primi dieci, poi abbiamo montato le gomme nuove, ma c’è stato uno sbilanciamento con quella anteriore. Ad ogni modo, la soluzione trovata per le qualifiche funziona, così la moto piace ed è un gran bel passo in avanti”.

Al termine delle prove libere, nella classifica complessiva delle tre sessioni, Romano si era piazzato quindicesimo (2’18.444), Pecco ventiquattresimo (2’18.990).

 

ROMANO FENATI“Siamo migliorati molto, soprattutto nel feeling con la moto. Adesso lavoreremo per mantenere questo ritmo per tutta la gara. Con il nuovo assetto provato in qualifica abbiamo fatto solo pochi giri, quindi non possiamo sapere realmente come andrà, ma penso che con una buona partenza possiamo giocarcela per arrivare tra i primi dieci”.

 

FRANCESCO BAGNAIA“Sono soddisfatto per la velocità massima raggiunta in scia, ma complessivamente abbiamo avuto un po’ di problemi. Siamo partiti subito forte, poi si è alzato il vento e non sono riuscito a dare il massimo. È un circuito impegnativo, ma domani cercheremo di sfruttare al meglio la posizione raggiunta in griglia”.
 

GRAND PRIX OF THE AMERICAS: THE MOTO3 STARTING GRID

THIRD AND FIFTH ROW FOR THE SKY RACING TEAM VR46 AT THE CIRCUIT OF THE AMERICAS

IN A FEW SECONDS FENATI CLIMBS HALF OF THE TIMESHEETS AND REACHES THE 8TH POSITION

TOP SPEED FOR BAGNAIA, 14TH WITH 230.1

 

Milan, April 12, 2014. Thrilling qualification sessions for Romano Fenati and Francesco Bagnaia of the Sky Racing Team VR46, who conquered respectively the third and fifth row of the grid at the Grand Prix of the Americas.

Fenati proved to be able to manage and overcome the set-up problems encountered in the free practice session and, in just a few seconds, he climbed half of the timesheets and reached the 8th position (2’17.603). Pecco closed in 14th (2’18.251), but he reached a top speed of 230.1, the best in the qualifying session.

“We put things back on track – said the team manager Vittoriano Guareschi -. With Romano, we decided to return to the set-up tried during the winter tests and at the first round of the World Championship in Qatar. He recovered the feeling with his bike, even if it’s still not perfect. For the first session, we used the new tire, then we made a little set-up adjustment, and at the end we went back to the old tires.

Pecco had ​​a good start and was in the top ten; then we mounted the new tires, but there was an imbalance with the front one. However, the solution found for the qualifying sessions works and Pecco likes the bike, and this is a great step forward“.

At the end of the free practices, in the overall standings after the three sessions, Romano finished 15th (2’18.444), Pecco 24th (2’18.990).

 

ROMANO FENATI: “We have improved a lot, especially on the feeling with the bike. Now we will work hard to maintain this pace throughout the entire race. We raced just a few laps with the new balance tested in the qualifying session, so we can’t know how it will go. However, I think that with a good start  we can compete for the top ten.”

 

FRANCESCO BAGNAIA: “I am pleased with the top speed that I reached, but we had some problems on the whole. We started out with a good pace, but then I couldn’t give my best because of the windy conditions. It is a tough circuit, but tomorrow we will try to make the most of the position reached on the grid.”