Torball: BUONA LA PRIMA PER LA PICENA NON VEDENTI!

altDopo uno stop durato ben 6 mesi, dall’ultima partita ufficiale, che aveva garantito la salvezza proprio in zona Cesarini, la Polisportiva Picena non Vedenti riprende col piglio giusto la propria avventura nel Campionato Nazionale di Serie B del gioco del Torball.

Si è disputata a Rocca San Giovanni (CH) la prima tranche di incontri, nelle quali la Picena ha affrontato le formazioni del Cagliari, del Monza e  del Torino, in gare di andata e ritorno.

La Polisportiva ascolana, si è presentata ai nastri di partenza, orfana del proprio allenatore – guida Giovanni Palumbieri, all’estero per impegni di lavoro, ma i ragazzi hanno voluto comunque ricordare suo padre, scomparso nei giorni precedenti, scendendo in campo con il lutto al braccio.

In panchina, a sostituire Palumbieri ci ha pensato il suo vice e Cipollini, mentre la squadra è partita al completo con l’importante recupero di Malloni; pronti via e la Polisportiva purtroppo stecca la prima, dovendosi piegare dinanzi ad un modesto Monza per 7-4. La riscossa arriva subito nel secondo incontro di giornata, dove gli ascolani neutralizzano gli isolani del Cagliari con un netto

7-1, per poi chiudere in bellezza, dando una buona prova di forza e maturità contro gli esperti avversari del Torino, sconfitti per 9-3. La Domenica mattina, dove erano in programma le stesse gare, la Picena dimostra ancora di peccare di ingenuità e scarsa concentrazione, subendo un perentorio 7-3 dai Torinesi (sconfitti il giorno prima), il riscatto come fu per il Sabato arrivi contro i malcapitati del Cagliari, che vengono spazzati via con il punteggio di 7-4, ed infine la Picena si riprende la rivincita nei confronti del Monza sconfitto per 7-3, dimostrazione che tutte le squadre erano alla portata dei nostri atleti.

Tirando le somme delle prime due giornate di gare, il risultato è più che buono, la Polisportiva Picena non Vedenti, ha raccolto ben 12 punti su 18, frutto di 4 vittorie e 2 sconfitte, realizzando in totale finora 37 reti e subendone 25, Valacchi è stato il mattatore  con ben 17 reti realizzate, seguito da Malloni autore di 10 goal, Bludzin (7), Rossi (2), Piergallini (1).

La Picena occupa attualmente la quarta posizione in classifica generale, in coabitazione con Torino e Foggia, e appena dietro al Bolzano che con 15 punti è terza, mentre le due squadre di Bergamo (Bergamo B e Bergamo C) occupano il primo posto a 18 punti, ma con due partite in più rispetto alle altre.

Considerando che le prime tre della classe verranno promosse in serie A, e che lo scorso anno, la nostra beneamata lottava per non retrocedere, questa classifica fa ben sperare in vista della prossima giornata in programma a Napoli il 18-19 gennaio, dove recuperando le due partite in meno, gli ascolani potranno tentare la scalata alla vetta.