“Un pomeriggio di gioco libero” ha fatto centro Anche dall’attività ludica uno stile di vita sano p

Spread the love

IMG_20140727_173311ASCOLI – Successo per l’iniziativa “Un pomeriggio di gioco libero” che da tre anni viene sviluppato nel territorio regionale e che anche nel 2014 è stato replicato in vari centri con una ampia partecipazione di bambini e ragazzi. Il progetto “Un pomeriggio di gioco libero”, che rientra negli obiettivi della Legge della Regione Marche n. 5/2012, è promosso dal comitato provinciale dell’Unione Sportiva Acli di Ascoli Piceno ma è stato realizzato in vari centri della nostra regione come Arquata, Ascoli Piceno, Mogliano, Castelferretti, Petritoli ed altri. “Il progetto – dicono di dirigenti dell’U.S. Acli provinciale – si basa sulla convinzione che l’importanza del gioco va ben oltre l’aspetto ricreativo. Esso infatti permette al bambino di appropriarsi degli strumenti comunicativi, espressivi e motori su cui gradualmente si costruiscono le abilità cognitive e relazionali dell’individuo adulto. Il gioco, con le sue regole universali, permetterà inoltre il superamento di ogni tipo di barriera linguistica e culturale, consentendo così la partecipazione e l’integrazione di giovani immigrati. Oltre al fine ludico, tale progetto rappresenta anche un importante opportunità di valorizzazione degli spazi pubblici in cui tali attività verranno svolte”. Ma il gioco rappresenta anche un importante strumento di promozione della salute, che è tra gli obiettivi dell’ente di promozione sportiva delle Acli, in quanti tra i ragazzi ed i bambini sta sempre più diventando un problema l’obesità visto che recenti statistiche hanno evidenziato che i bambini italiani sono tra i più grassi d’Europa con un tasso del 36%. Tale dato evidenzia la necessità di organizzare eventi ludici, sportivi e motori di gioco, senza alcuna velleità agonistica, che permettano ai nostri giovani di muoversi e di condurre uno stile di vita sano.