UNDICESIMA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO “IN MARE E’ SEMPRE INVERNO” di Massimo Cartaginese

GDC11-cartolina

Polverigi (An) – La Mediateca Giamagli diventa per un giorno “ un spazio di arte contemporanea in cui l’opera di Massimo Cartaginese è ospitata. Si può dire – un po’ esagerando –  che dopo il film su Roberto Cimetta si possa essere l’evento espositivo del 10 ottobre prossimo, dalle 16-21.

Le strutture tonali e le immagini del video hanno reso molto vicina alla poetica romantica inglese di W. Turner.

L’installazione consiste in una sorta di video retroilluminato che replica le vedute già in proiezione su cui ci si affaccia appena si entra in sala. Così lo spettatore riesce a indagare il rapporto tra spazio interno-esterno, la proiezione di questi nella dimensione fittizia dell’opera d’arte.

La partecipazione al progetto dell’Undicesima Giornata del contemporaneo da parte di Mediateca Gualtiero Giamagli dimostra che il “concetto” di cultura sta cambiano. Nuovi spazi espositivi vengono aperti al pubblico per creare un nuovo rapporto tra produzione artistica e opera d’arte. Sono previsti due Interventi:  il Presidente dell’associane, Sergio Rigotti ed il critico Andrea Carnevali.

Polverigi è una piccola e grande capitale della cultura a cui si aggiunge l’intensa attività di artisti marchigiano che hanno collaborato a festival  importanti come Inteatro. Massimo Cartaginese insieme al pittore loretano Bruno Mangiaterra hanno partecipato, esponendo una opera di grande intere per l’arte pubblica: “Io sono natura” (2014).

Massimo Cartaginese   si muove ogni volta per indagare ciò che si nasconde dietro alla ricerca dell’immagine artefatta e dentro l’ossessione della perfezione.

L’artista ha alle spalle un’importante carriera nel campo dell’Arte pubblica, dell’Arte concettuale e della Video-arte.