Volley, I RISULTATI E LE CRONACHE DELLA QUARTA GIORNATA

I RISULTATI E LE CRONACHE DELLA QUARTA GIORNATA

Serie C Regionale Maschile  – Girone A1

Arbo Borgovolley Fano 2-3 Autotrasporti Frezzotti Francesco S.r.l.
25/23 25/22 12/25 19/25 13/15

Partita molto spettacolare conclusasi dopo oltre 2 ore di gioco. Il primo set  è giocato punto a punto fino al 16-16 poi con un piccolo allungo, l’ Arbo Borgovolley  acquista vantaggio che riesce a gestire fino alla fine del set vincendolo.
Nel secondo set riparte forte la squadra di casa prendendo un vantaggio di 3 punti che tiene stretto fino alla fine.
Nel terzo parziale la squadra ospite cambia il  palleggiatore ed il centrale, la squadra di casa si rilassa e non riesce a rispondere agli attacchi avversari che così riescono ad aggiudicarsi il set facilmente.
La squadra ospite riparte  da dove aveva terminato il set precedente; la squadra di casa lotta fino al 15-16 poi si spenge e perde ancora il set.
Il tie-break si gioca punto a punto fino al 9-9,  poi la squadra ospite prende il sopravvento arrivando sul 14-9, la squadra di casa reagisce e recupera fino al 14-13 ma al fotofinish l’ Autotrasporti Frezzotti si aggiudica meritatamente set ed incontro.

Bontempi Casa – Netoip. – Bertuccioli Bottega. – rinviata

Serie C Regionale Maschile  – Girone A2

Asd Volley Game 0-3 Sabini Asal
16/25 19/25 23/25

LA GIOVANE FALCONARA CEDE IL DERBY ALLA “VECCHIA” SABINI.
Nonostante i conclamati problemi di formazione il sestetto iniziale di  Falconara, sembrerebbe partire bene ma è  un fuoco di paglia, la ricezione avversaria si registra e Oprandi (tra i migliori dei suoi) mette in pratica la tattica richiesta dal proprio coach, quella di forzare dal centro. Coach Talleri nei punti finali  fa esordire il palleggiatore Federico Ricci. Entra anche Tommaso Catalani, entrambi classe 2005.
Il primo parziale finisce 25-16 per i castelferrettesi. Nel 2° set migliora la ricezione per i biancoverdi e Ionna in cabina di regia smuove le sue bande.
La squadra di Giangiacomi tiene il ritorno degli avversari e allunga nel finale di set, chiudendolo  25-19.  Il terzo parziale vede Schiavoni e un attento Toccacieli, rispondere al fuoco di Rinaldi e Mariotti. Talleri innesta il giovane  centrale Marabini (altro 2005)  per Owuso.
Ricci bombarda dal servizio, ma dopo l’ace per il 23 pari, regala il match point sbagliando la battuta successiva.
A Corinaldesi, (super stimolato dal proprio alzatore in questo parziale) viene affidato l’ attacco finale. La palla sarebbe finita out, ma Schiavoni in difesa è nella traiettoria e la sfiora quasi impercettibilmente.  Sportivamente il capitano facilita il compito agli arbitri (non propriamente impeccabili fino a lì!) autodenunciandosi per il tocco.

Terra Dei Castelli Volley 0-3 Tecnosteel Montecassiano
22/25 20/25 18/25

Bruttissima partita dei giovani della TDC contro l’esperta Tecnosteel Montecassiano. Causa defezioni dell’ultimo minuto per infortunio, la Tdc fa esordire i giovanissimi Paoltroni in palleggio e Luccioni al centro oltre all’opposto Luconi che l’esordio lo aveva fatto sabato scorso.
La tecnosteel ne approffitta e con gli attacchi di Carbone e Paoletti si aggiudica il 1° set. Nulla cambia nei successivi set, malgrado l’infortunio di Paoletti indebolisca l’attacco della Tecnosteel, la Tdc non riesce ad approfittarne ed il Montecassiano vince meritatamente la partita

Serie C Regionale Maschile  – Girone B1

U.s. Volley’79 3-0 Aurora Volley Appignano
25/22 25/22 25/18

Vanno con il vento in poppa i ragazzi di Patron Fornari, che conquistano la quarta vittoria consecutiva da tre punti , seconda per 3-0.
A subirne i danni questo sabato è stata la compagine di Appignano che nella palestra “Pirandello” di Civitanova non è riuscita a bloccare la capolista nella prima giornata di ritorno del girone B1.
La partita ci racconta che nel primo set appena prese le misure agli avversari Ramadori & Guys riescono a piazzare subito un break lavorando bene con il muro-difesa e avendo una buona efficienza in contrattacco si portano sul 16-12. I ragazzi di Appignano ci sono e non mollano un pallone riuscendo a riportarsi sotto fino al 21-19, non riuscendo però a completare la rimonta lasciano il set ai padroni di casa che vincono 25-22.
Il secondo set inizia bene per i padroni di casa che vanno avanti 8-5, gli ospiti se la giocano fino al 21-19 ma poi una percentuale maggiore in attacco e un maggior numero di muri consentono a Civitanova di conquistare anche il secondo parziale con punteggio identico 25-22.
Nel terzo set i ragazzi di Appignano provano a tenere testa solo nell’inizio del set, poi il sestetto di casa issa lo spinnaker e si portano sul 16-12 e vanno spediti fino al 21-14 per poi chiudere parziale e incontro sul 25-18.
Altri tre punti importantissimi conquistati dai ragazzi dei timonieri Bacaloni-Nicolini che proseguono la prima fase a punteggio pieno, cosa importantissima anche in vista dell’inizio della seconda fase.

Coal Cucine Lube Civitanova – Banca Macerata – rinviata

Serie C Regionale Maschile  – Girone B2

F.e.a. Telusiano Volley 1-3 Travaglini Pallavolo Ascoli
22/25 25/22 8/25 17/25

Riviera Samb Volley 3-0 C.c.s.montegiorgio Volley
25/12 25/16 25/19

San Benedetto del Tronto: “dare continuità alle positive prestazioni delle ultime uscite e soprattutto ribaltare l’opaca performance della gara di andata”, erano questi gli “hashtag” in casa rossoblù. Concetti ribaditi fortemente nel corso della settimana ed alla fine applicati alla lettera dalla squadra nel corso dell’incontro.
A pagar dazio è stata la sempre coriacea MonteGiorgio scesa in Riviera con l’intento di difendere la seconda piazza in classifica ma uscita travolta dalla forza di questo gruppo che ha saputo interpretare tatticamente alla perfezione l’incontro.
Coach Netti deve ancora fare i conti con diverse defezioni, tra le quali spicca quella di “bomber” Corsi. Finalmente sulla via del completo recupero invece Cicchi che in settimana è tornato ad allenarsi con buona continuità.
Pronti via, sono i ragazzi del Presidente Bianconi ad imporre un ritmo importante alla gara grazie ad una ritrovata aggressività dai 9mt e ad una correlazione muro difesa che lascia poco scampo ai tentativi d’attacco degli ospiti. Il 25-12 fotografa perfettamente l’andamento del set.
Andamento che si ripete anche nella seconda frazione nella quale i rivieraschi alzano il livello anche della fase cambiopalla grazie ad una positività in ricezione superiore al 70% (il libero Vallese chiuderà l’incontro con l’80% di ricezioni positive ed il 60% di perfette).
Nel terzo set il coach fermano prova a mescolare le pedine in campo schierando Ricci da centrale, il cambio crea qualche grattacapo ai locali che pongono rimedio pescando Cicchi dal cilindro, suoi i 2 muri punto, 1 attacco e 1 ace che rompono l’equilibrio e spostano l’inerzia dell’incontro definitivamente appannaggio dei locali.
Obiettivo centrato dunque e sorpasso in classifica che ora vede i sanbenedettesi al secondo posto dietro la capolista Ascoli prossima avversaria dopo la sosta pasquale.

 

Serie C Regionale Femminile  – Girone A1

Waves Volley Pesaro 1-3 Blu Volley Pesaro
20/25 12/25 25/16 25/27

Villa Fastiggi (PU)  Terza giornata di campionato, le Waves fanno fatica a carburare ma stanno migliorando partita dopo partita anche se i risultati tardano ad arrivare,è da considerarsi  buona comunque la prestazione generale.
La Blu Volley parte subito forte con un break di 7 punti grazie  alla battuta di Tonelli.
Coach Burini chiama il time out per rimettere a posto la situazione ma le giovani Waves devono sempre rincorrere le avversarie e,  nonosane i 7 punti di Del Monte, non riescono a riprendere le avversarie.Il  Secondo set è il parziale peggiore per le ragazze di casa che non riescono ad entrare nel set e dopo solo 23 minuti di gioco soccombono 12 a 25 nonostante i due time out chiamati da coach Burini e i 3 cambi effettuati. Nel terzo set la squadra di casa non ci sta, vuole riscattarsi e gioca un set ottimo ed in solo 22 minuti riesce ad avere la meglio sulla Blu Volley con una buona prestazione di squadra.
Nel quarto set le Waves provano senza successo ad andare al tie break e, dopo una battaglia durata 33 minuti devono soccombere ai vantaggi 25 a 27 a causa di qualche errore di troppo sia in battuta che in attacco.

Line Office Bottega Volley 3-1 Team 80 Gabicce-gradara
31/29 25/16 24/26 25/22

Era il big-match tra le due squadre che erano appaiate in testa alla classifica e se lo aggiudicano le padrone di casa del Bottega, che giocano una partita attenta e determinata mettendo in campo le proprie armi migliori, una squadra che rispecchia in tutto e per tutto il carattere mai domo della propria allenatrice Laura Renda. Il match è molto equilibrato e nonostante qualche errore di troppo il primo set si sviluppa punto a punto con il Team 80 seppure non attentissimo in tutti i fondamentali che ribatte punto su punto. Alle prime difficoltà invece coach Renda comincia le sue infinite rotazioni trovando contributo in tutte le sue giocatrici ben orchestrate da Morgana Buccarini, fondamentale il contributo in uscita dalla panchina dell’opposto Lisa Vagnini che a fine gara risulterà la migliore in campo. Il parziale è comunque intenso ed entrambe le squadre recitano da protagoniste, purtroppo anche gli arbitri che nel finale di primo set riescono a vedere prima un tocco inesistente del muro delle padrone di casa su un attacco di Alessia Ricci che era finito out, poi  sul set point in favore del Team 80 non ravvisano una clamorosa invasione di Vagnini. Set quindi che non va in archivio, si continua ai vantaggi e Bottega se lo aggiudica 31/29. Bottega prosegue e rientra in campo sulle ali dell’entusiasmo, il Team 80 invece no, non ha la giusta attenzione e determinazione e le padrone di casa prendono subito vantaggio, Giulianelli le prova tutte inserendo anche Magalotti, Bricuccoli e Leonardi, per lei, classe 2006, esordio assoluto in Serie C, ma non c’è niente da fare, il parziale va in archivio 25/16 e 2-0 per Bottega. La formazione di casa riparte bene anche nel terzo set, la partita sembra segnata, ma qui il “Capo”, ovvero Zoe Marinelli trova il suo capitano, Alice Franchi, in versione monumentale, 26 punti alla fine per lei e con una Cecco altrettanto produttiva, il Team 80 riduce lo svantaggio e si porta addirittura avanti sul 22/21. Cecco palleggia per Marinelli che mette in terra il pallone del 23/21. L’arbitro fischia e assegna il punto, Elisa Cecco si appresta ad effettuare il servizio con il pallone già in mano, qui all’improvviso con le due squadre che stanno riprendendo il gioco, il secondo arbitro ferma tutto, richiama l’attenzione del primo e dopo un conciliabolo tra i due durato addirittura 90 secondi con sguardi dubbiosi e poco convinti di entrambi, il direttore di gara prende la decisione di invertire il punto per un palleggio del libero Biagini di  5/6 azioni precedenti, il punto era stato molto lungo e combattuto, sul quale il Team 80 avrebbe poi attaccato. La reazione, in campo e fuori del Team 80 è veemente e rabbiosa, non tanto per la decisione, ma per le modalità con cui è stata presa e la poca convinzione dimostrata dai due direttori di gara. 22/22 e qui il direttore di gara invece di utilizzare il buonsenso visto la difficoltà del momento e, seppur con maniere sbagliate, invece di comprendere la tensione e la rabbia del Team 80, dimostra pochissima personalità e poca capacità di gestire situazioni complicate, affidandosi solamente all’uso dei cartellini, sfoderando un giallo e due rossi al Team 80 in rapida successione. Quindi il punteggio da 23/21 Team 80 si trova sul 24/22 Bottega. Sembra veramente finita ma qui le ragazze del Team 80 diventano delle vere “panterone” e con un terribile parziale di 4/0 si aggiudicano il terzo set. Sulle ali dell’entusiasmo il Team 80 parte bene anche nel quarto, sembra poter riaprire la partita, prende anche un vantaggio di + 5, ma Bottega è squadra che non molla mai e pian piano riduce lo svantaggio, complice anche qualche errore di troppo del Team 80 e il match va in archivio 25/22.

Serie C Regionale Femminile  – Girone A2

Beauty Effect 1-3 Cioccolaterie Miv Senigallia
21/25 25/15 24/26 22/25

Grande emozione al PalaPergolesi nel rivedere finalmente una gara di volley dopo oltre un anno di interruzione forzata, le squadre in campo non hanno tradito l’attesa dando vita ad un incontro vibrante e dai buoni contenuti agonistici.
Nell’avvio le locali partono un po’ contratte e permettono alle ospiti di condurre le danze; il tentativo di recupero per la Beauty si ferma sul 21-22 poi Senigallia piazza il 3-0 che le consente di aggiudicarsi il primo set.
Nel secondo parziale assistiamo alla reazione delle orange che conquistando un po’ di serenità sviluppano buone trame di gioco: dal 12-11 prendono in mano autorevolmente la gara e con un secco parziale (9-0) tracciano il solco definitivo che le consente di pareggiare i conti.
Il terzo set sembra la prosecuzione del secondo con le orange a comandare il gioco, quando sull’8-2 un infortunio toglie dal campo Cardoni (fino a quel punto tra le migliori della Beauty Effect); la  circostanza è ben sfruttata dalle ospiti che tornano presto in partita e nonostante la buona reazione delle formazione di Regini (che già accusava l’assenza di due titolari) riescono ad andare sul 2-1 al “primo vantaggio”.
L’ inerzia della gara è ora a favore delle ragazze di Senigallia che nel quarto ed ultimo parziale gestiscono il vantaggio accumulato;la Beauty Effect prova a reagire provando a restare generosamente in partita, ma alla fine deve soccombere alla concretezza della Miv Cioccolaterie Senigallia che conquista i suoi primi tre punti.

Camilletti Luxury Packaging 3-1 Pallavolo Collemarino
25/19 25/17 19/25 25/14

PALABADIALI:Partenza con freno a mano tirato per l’Esino, costretto a recuperare subito 3 punti ma, una volta registrato il servizio e con qualche errore di troppo delle ospiti, riesce a portarsi sopra fino al 8-11. Fase centrale del set dove entrambe le squadre alternano una buona palla ad un errore, time-out Collemarino sul 14-18. Ancora qualche errore di troppo per le ospiti porta la frazione sul parziale di 18-24. Chiude il set per la Camilletti un muro di capitan Giambartolomei 19-25. Nel secondo set sono le ospiti a partire male e senza troppi sforzi si arriva al 2-11. Purtroppo le fasi di buon gioco non trovano continuità e vengono sempre interrotte da errori. Il Collemarino prova con qualche cambio a cercare una marcia in più ma senza grande successo. Secondo time-out per le ospiti sul 8-16. Un calo di concentrazione ed incisività delle locali, costringe coach Capitani a chiedere il time-out sul 12-18. Da qui in avanti punto su punto fino al contrattacco di Lucchetti che chiude 17-25.
Inizio del terzo set equilibrato 3-3. Servizio e difesa della Camilletti consentono un piccolo allungo 5-8 ma, una brutta fase del set con tanti errori soprattutto in battuta fa sì che il gioco scenda di ritmo e di livello, consentendo anche il ritorno delle ospiti. Time-out per l’Esino sul 11-12. Il Collemarino spinge di più con meno errori e più precisione, sfruttando al meglio il momento no delle locali, 15-19. Time-out e cambio regia per la Camilletti non risolve il problema, le ospiti forzano le giocate e chiudono 25-19.
Ultimo set fotocopia del secondo, Collemarino in difficoltà, coach Cremascoli chiama il time-out sul 3-13 ed effettua un cambio di regia che gli frutta qualche punto 9-17 e primo time-out Camilletti. Qualche bella azione per le Esino girls ed un buon servizio consentono l’allungo finale, set e partita si chiude con l’attacco di Lucchetti 14-25.
Si archivia anche il secondo incontro casalingo per la Camilletti Luxury Packaging, test importante ma ancora non all’altezza di un livello accettabile soprattutto per la continuità di gioco. La causa è da ricercare forse in qualche assenza, una preparazione non ancora ottimale e la mancanza di gioco alle spalle.

Serie C Regionale Femminile  – Girone B1

Gordon 1956 Montegranaro 0-3 Farmacia Casciotti Volley Torresi
14/25 20/25 11/25

Nella quarta giornata la Gordon 1956 Montegranaro ospita la  Famacia Casciotti Volley Torresi di Porto Potenza Picena.
Anche oggi la formazione locale non può essere al completo vista l’assenza di Elisa Maurizi infortunatasi alla caviglia durante la settimana, ma recupera Elisa Valente Pietrosanto in posto 4.
Il sestetto iniziale del primo set vede in campo Senzacqua – Trisciani, Di Chiara – Caponi, Bellabarba – Pagliariccio e Palermo libero. In questo parziale le ragazze di coach Viola non riescono mai ad entrare totalmente in partita e le potentine si aggiudicano agevolmente il set 14-25.
Valente Pietrosanto titolare al posto di Caponi nel secondo set. L’inizio è decisamente diverso dal precedente, il primo strappo lo fa la Gordon con capitan Giorgia Di Chiara che con 2 ace porta le sue compagne a +3 (8-5), poi continuando sulle ali dell’entusiasmo arrivano al massimo vantaggio di +4 (12-8), ma le ragazze di coach Concetti non mollano e con un’ottima reazione raggiungono la parità a quota 14-14. Da qui è perfetto equilibrio fino al 19-19 dove stavolta l’allungo lo fanno le ospiti che con maggiore lucidità riescono a chiudere 20-25 un set molto bello e combattuto.
Agostini per Trisciani  è la mossa che tenta Viola  nel terzo set, confermando il resto della squadra, ma le ragazze del Volley Torresi partono fortissime e con ottime battute vanno sullo 0-4, dove le veregrensi iniziano a giocare e con buone difese portano a casa punti, non riuscendo però a recuperare lo svantaggio accumulato ad inizio set, fino al 8-12. Da qui in poi la partita è tutta a favore delle ospiti che vanno prima 8-19 e chiudono poi set e match con il punteggio di 11-25.

Lardini Filottrano 3-2 Mano Volley Monte Urano
22/25 25/22 22/25 25/19 15/9

Al termine di una battaglia in campo durata 5 set, Monte Urano esce sconfitta per 3-2 in casa della Lardini Filottrano.
Una gara che si era messa sui binari giusti per le ragazze di coach Paoletti, ma nei momenti decisivi del quarto set e del tiebreak sono state le filottranesi ad avere la meglio.
Questa sconfitta garantisce comunque un punto per le monturanesi, che mantengono così il primato in classifica.
La società e le ragazze mandano un grande in bocca al lupo alla giocatrice della Lardini Filottrano, Noemi Cangiano, infortunatasi nel secondo set, con l’augurio di rivederla presto in campo.

Serie C Regionale Femminile  – Girone B2

Energia 4.0 Volley Angels Project 1-3 Riviera Samb Volley
21/25 25/15 13/25 25/27

«Una buona prestazione della quale c’è da essere soddisfatti». In questo modo l’allenatore Daniele Mario Capriotti commenta la partita della Energia 4.0 che alla palestra Borgo Rosselli di Porto San Giorgio è stata battuta 1-3 (21-25, 25/15, 13/25, 25/27) dalla Riviera Samb Volley nel campionato di serie C di pallavolo femminile. «Abbiamo avuto alti e bassi – prosegue – com’è naturale per un gruppo Under 17, nel quale ha giocato anche un’atleta del 2006. Di fronte avevamo un’avversaria giovane, ma composta per 5/7 da atlete Over e comunque molto più esperte della categoria di noi. C’è soddisfazione per il nostro percorso di crescita anche educativa, che prosegue quotidianamente e che dovrà portarci a farci piacere anche quelle situazioni meno congeniali alle nostre caratteristiche, specie quando si va in sofferenza. Comunque c’è una base importante, che sta lavorando bene». Sulla partita Capriotti è di poche parole. «Di fronte avevamo una bella squadra, allenata bene, ma contro la quale le mie ragazze sono state brave a farmi arrivare dei segnali super di una crescita tecnico tattica che deve procedere di pari passo con una crescita di consapevolezza nei propri mezzi». L’andamento della partita è evidenziato abbastanza fedelmente dai parziali, con un particolare rilievo nel quarto set, quando alle rossoblù è mancato davvero pochissimo per conquistare il primo punto della propria stagione. La formazione della Energia 4.0. Annunzi (L2), Bastiani, Cappelletti, Carloni, Casarin, Catalini, Ceravolo, Curi, Gennari, Iommi, Maracchione, Scagnoli, Silenzi (L1), Valentini. All.: Capriotti-Ciancio.