Volley, SERIE C, LE CRONACHE DELLA TERZA GIORNATA

SERIE C, LE CRONACHE DELLA TERZA GIORNATA

Serie C Regionale Maschile  – Girone A1

Sabini Asal 3-0 Tecnosteel Montecassiano
25/9 25/23 25/16

CASTELFERRETTI- Con due giornate di ritardo rispetto agli altri gironi e dopo oltre un anno, è di nuovo campionato per la Sabini ASAL Castelferretti. Tuttavia, si gioca in un’atmosfera surreale al palaLiuti, insolitamente vuoto, quando invece negli esordi stagionali il pubblico castelfrettese riempie le tribune con curiosità e passione per vedere all’opera la “prima” della nuova rosa biancazzurra. Le due squadre lamentano assenze, in modo particolare gli ospiti che arrivano alla Piana dei Ronchi con soli sette atleti a referto e la casella vuota nel ruolo di libero. I locali partono con il freno a mano e Montecassiano va subito sullo 0-3, break mantenuto fino al 3-6 ma agguantata la parità (6-6) ed al primo vantaggio sull’azione seguente, i biancazzurri non mollano un pallone in difesa (con Marchetti sugli scudi) e scavano un solco nettissimo sul turno al servizio di Oprandi (l’unico ex della partita); il set si chiude 25-09 per la Sabini ASAL che partirà forte tra servizio e attacco anche nel parziale successivo. Il vantaggio biancazzurro di quattro/cinque punti perdura fino oltre metà set (8-4/16-11), momento in cui gli ospiti hanno un sussulto di orgoglio e prima impattano a quota 19 e poi passano a condurre (20-21): a questo punto i coach Giangiacomi-Ferrini strigliano a dovere i propri ragazzi al time-out, ed i locali reagiscono di rabbia, strappando il parziale al fotofinish (25-23). Avanti 2-0, Rinaldi e compagni approcciano alla grande il terzo set (7-0) ed aumentano il vantaggio fino al 22-12: Montecassiano risente dell’organico ridotto all’osso e cede con l’onore delle armi di fronte ad una Sabini ASAL che chiude il terzo parziale 25-16 per il 3-0 finale. Prima vittoria casalinga nel massimo campionato regionale contro la compagine bianconera che nei 3 anni precedenti (2014-2015, 2015-2016, 2017-2018) aveva sempre trionfato al PalaLiuti. Tra i locali prima uscita biancazzurra per i “nuovi” Galdenzi e Duca mentre per Mancinelli (classe 2003, castelfrettese doc e prodotto del settore giovanile) è stato il debutto nella massima categoria regionale. Migliori in campo tra i locali Marchetti, Mariotti, Giaccaglia e Oprandi, tra gli ospiti Carbone e Magnaterra. Doveroso comunque applaudire tutti i presenti, giocatori, allenatori, arbitri e dirigenti che nonostante il momento difficile che stiamo vivendo, hanno mostrato la passione verso il nostro meraviglioso sport.

Terra Dei Castelli Volley 3-2 Asd Volley Game
21/25 17/25 25/18 25/23 15/12

Partita combattuta e vinta, con merito, dai padroni di casa. Primi due set appannaggio dei falchetti che, con battuta incisiva ed un contrattacco efficace fanno la differenza. Quando sembra che anche il 3° set proceda sullo stesso binario, la Tdc, guidata dai più esperti Pasquini ed Ausili, reagisce e con un break in battuta di Sansonetti vince il set.
Nel 4° set partono bene ancora i falchetti, ma la Tdc non demorde e con Cardoni a muro e grandi difese recuperano chiudendo il set con un muro di Pieralisi.
5° set con partenza sprint della Tdc che prende qualche punteggio di vantaggio con Pasquini e Sansonetti sugli scudi. Reazione finale dei falchetti che cercano di recuperare, ma un muro di Sansonetti chiude la partita.

Serie C Regionale Maschile  – Girone B1

Aurora Volley Appignano 3-0 Banca Macerata
26/24 25/14 25/17

Appignano. Dopo lo stop della settimana scorsa per casi covid nella squadra avversaria, torna in campo l’Aurora volley che affronta tra le mura amiche la Banca Macerata.
Due settimane senza gare hanno tolto concentrazioni hai ragazzi di mister Nardi, che per la seconda volta sbagliano l’approccio alla gara e nel primo set giocano punto a punto con i giovani Ragazzi di Mister Giacomini, che sfruttano i tantissimi errori punti (saranno 14 alla fine del set) allungano il set ai vantaggi, ma l’Aurora forte della sua maggiore esperienza e sfruttando la buona vena in attacco di Cenci e Gobbi riesce a chiudere il set a proprio favore 26-24.
Scrollatasi di dosso la tensione, Bravi e compagni iniziano il secondo parziale giocando in scioltezza e rapidamente con ottime giocate in attacco chiudono il set 25-14 portandosi sul 2-0.
Terzo set fotocopia del secondo Montalbano è tenuto in gioco solo dagli errori (10 totali nel set dell’Aurora), che praticamente gioca da sola e va a vincere il set 25-17 e la partita 3-0 conquistando i primi 3 punti del campionato.
L’Aurora ha meritato di vincere, ma il pessimo approccio alla gara e i troppi errori saranno punti su cui mister Nardi dovrà lavorare per trovare rapidamente una soluzione in vista della prossima difficile partita di sabato 23 marzo a Civitanova, dove l’Aurora affronterà la capolista e imbattuta Us Volley’79.

Coal-cucine Lube Civitanova 1-3 U.s. Volley’79
25/17 15/25 17/25 20/25

Nella palestra Leonardo da Vinci di Civitanova Marche, questo pomeriggio, si è giocato il Derby cittadino, che ha visto schierate in campo le due formazioni cittadine di serie C maschile.
Dopo 90 minuti di gioco, una indomita U.S. Volley 79 ha avuto la meglio su una acerba e sfortunata Coal Cucine Lube Civitanova.
I ragazzi di Belardinelli iniziano la gara con grinta e determinazione, nonostante l’assenza di Capitan Jonut (infortunato ad una mano nell’allenamento di Venerdi), Penna Giacomini e Bonanni, entrambi in isolamento causa Covid.
Battute precise e ficcanti, mettono in difficoltà la ricezione della Volley 79; il margine di 6 punti acquisito dalla Coal Lube, viene difeso fino alla fine del set che viene vinto dai cucinieri con punteggio 25-17.
Il secondo set inizia con una Lube Contratta in ricezione e poco incisiva in attacco, Volley 79 prende le misure ed inizia a tirar fuori la maggior esperienza di anni vissuti nei campi di gioco della serie C.
I ragazzi di Belardinelli, accusano il colpo e non riescono mai a mettere in difficolta gli esperti giocatori di Mister Bacaloni che conquistano il secondo parziale con punteggio di 15-25.
Il terzo set è la copia del secondo. Belardinelli ha le mani legate, avendo solo due cambi a disposizione; un palleggiatore ed un libero.
I ragazzi, pur mettendoci impegno, non riescono a sovrastare l’avversario più esperto e concreto. Volley 79 non fa sconti, e mantiene sempre un divario di 4/5 punti dai Lubini. Il set viene vinto  dai ragazzi di Bacaloni con punteggio 17/25.
Nel quarto set, Belardinelli cerca di mischiare le carte e mette in campo una squadra con doppio palleggiatore; i ragazzi Lube partono bene e giocano il set punto a punto. Con un buon servizio di Menchi, la Coal Lube, mette anche la testa avanti nel set, ma Capitan Ramadori e compagni si rifanno sotto riacciuffano la Lube e conquistano la vittoria che vale tre punti.
Queste partite sono manna dal cielo per l’esperienza di questi giovani ragazzi (sono 2004, 2005 e 2006), e queste sconfitte serviranno per rafforzare la loro convinzione e la loro mentalità di stare in campo.

Serie C Regionale Maschile  – Girone B2

Travaglini Pallavolo Ascoli 3-0 C.c.s.montegiorgio Volley
25/22 25/14 25/18

Terza partita del minigirone si serie C maschile. Alla Forlini va in scena lo scontro al vertice tra la Travaglini Pallavolo Ascoli e Montegiorgio, con gli ascolani pronti a balzare in vetta. L’inizio di partita non è favorevole alla squadra di capitan Galantini: gli ascolani sono molto fallosi in battuta ed in attacco. Gli ospiti, senza strafare sembrano poter gestire il set. A metà parziale coach Angelini riesce a catechizzare i suoi; il finale di set sorride agli ascolani. Anche nel secondo set gli ospiti partono bene, ma la Travaglini è molto più ordinata e determinata. Uno buona serie in battuta di Feriozzi scava un solco incolmabile per gli ospiti; la reazione degli ospiti, affidata agli attacchi di Vecchi e Ricci, si infrange spesso sul muro degli ascolani. Nel terzo set ci si aspetta la reazione ospite, ma gli ascolani, sulla scia dell’entusiasmo, non sbagliano nulla e portano a casa l’intera posta col massimo scarto. Da segnalare l’esordio in C del quindicenne ascolano Stella.

Riviera Samb Volley 3-0 F.e.a. Telusiano Volley
25/12 25/15 25/18

SAN BENEDETTO DEL TRONTO: “… tanto tuonò che piovve!”. Arriva finalmente alla terza giornata l’agognata prima vittoria nel campionato regionale di serie C maschile.
A cedere il passo ai locali è la malcapitata Fea Monte San Giusto scesa in Riviera alla ricerca dei primi punti in campionato ma tornata a casa con un pugno di mosche.
Troppo forte la voglia dei RossoBlu di prendersi l’intera posta in palio e troppa la differenza di valori fisici e tecnici vista in campo nonostante le tante (troppe) defezioni tra le fila di casa.
Partenza a razzo per i ragazzi di coach Netti che già dalle prime battute mettono la gara sui giusti binari acquisendo un corposo vantaggio che poi non fanno fatica ad amministrare. Timida reazione ospite in avvio di seconda frazione, sono però bravi i rivieraschi a non scomporsi ma anzi a ricucire lo strappo e ad assicurarsi anche il secondo set senza grossi patemi. Trama che si ripete anche nell’ultima frazione nonostante il turnover tra le fila della Samb.
Degne di nota le prestazioni di Lampa e del classe 2004 Gasparrini tra i padroni di casa.
Giusto festeggiare ancor per qualche ora la vittoria per poi tornare in palestra con ancora maggior determinazione a preparare il match clou della prossima giornata di campionato che vedrà la RSV impegnata, ancora tra le mura amiche, contro MonteGiorgio. Una vittoria da tre punti significherebbe sorpasso e secondo posto in classifica… Vietato sbagliare!

Serie C Regionale Femminile  – Girone A1

Line Office Bottega Volley 3-1 Waves Volley Pesaro
25/20 25/17 21/25 25/21

Vallefoglia (PU) – Terza giornata di campionato, dopo il turno di riposo le ragazze pesaresi vanno in trasferta con tanta voglia di riscattarsi, ma il risultato finale 1 a 3 ci lascia ancora a 0 punti in questo campionato strano sotto tutti i punti di vista, periodo di gioco, selezione squadre e clima stesso. Primo set Bottega volley parte subito bene con un primo parziale di 9 a 5 per le ragazze di casa mantenendo il vantaggio fino a fine set 52 a 20. Le giovani Waves non riescono a giocare bene e commettono troppi errori a fine set infatti riescono a conquistare solo 1 ace, coach Burini prova anche 4 cambi ma nulla si dimostra positivo. Bottega torna in campo per il secondo set con la stessa formazione e gioca punto a punto fino al 8 a 7 . La squadra di casa mantiene sempre un piccolo vantaggio, i punti per Pesaro non arrivano, nonostante 2 ace di capitan Pieri, gli attaccanti che non riescono a mettere a terra i palloni e Bottega prende il largo portandosi ad un primo parziale di 16 a 9 per finire poi il set 25 a 17. Nel terzo set, Pesaro non ci sta, vuole riprendere la partita. Coach Burini modifica il sestetto iniziale e dopo un primo parziale di Bottega di 13 a 10, le Waves riescono a recuperare punti superando Bottega 19 a 17, questa volta i palloni messi a terra sono 15 e 4 ace per le ragazze pesaresi che riescono a chiudere il set 25 a 21. Nel quarto set Pesaro ci crede e vuole andare al tie break, Bottega parte forte con un primo parziale di 8 a 3, ma Pesaro recupera per raggiungere il pareggio al 12° punto. Il break di Bottega di 4 punti permette alla squadra di casa di mantenere il vantaggio fino a fine set concludendo 25 a 21, permettendo di vincere la partita e aggiudicandosi i 3 punti in palio. Adesso ci sarà un altra settimana dura di allenamenti per le ragazze di Bottega, al fine di arrivare a sabato 27 che le vedrà giocare in casa contro il Blu Volley e sarà nuovamente derby.

Team 80 Gabicce-gradara 3-2 Urbania Volley
26/28 25/20 25/18 25/27 13/15

Cade per la prima volta in stagione il Team 80 dopo due vittorie e lo fa tra le mura amiche al tiebreak dopo 2h e mezza di battaglia al cospetto di un Urbania concentrato, determinato e grintoso che porta via il successo con merito sfruttando al meglio un Team 80 che gioca un match al di sotto degli standard delle prime due esibizioni, peccando nell’approccio e commettendo troppi errori durante tutta la partita, con una ricezione meno precisa del solito e un attacco meno non così incisivo come poteva essere. Nonostante ciò,  il Team 80 conduce il gioco per tutti 4 i primi set, facendosi rimontare nel primo che Urbania, sempre sul pezzo, si aggiudica ai vantaggi 28/26. La rimonta non riesce però alle ospiti nel secondo e terzo set dove le gabiccesi hanno un gioco più fluido e fanno valere il proprio tasso tecnico superiore, cosa che sembra ripetersi anche nel quarto, grazie soprattutto ad una Elisa Cecco in versione stellare che si carica letteralmente la squadra sulle spalle. Dall’altra parte sale in cattedra capitan Veronica Vìolini che seppure in precarie condizioni fisiche, coach Nortey le ha infatti in pratica risparmiato il primo set, trascina le sue alla rimonta. Marinelli le prova tutte, cercando di armare tutte le sue attaccanti, non trovando però le risposte solite, si arriva ancora ai vantaggi, il Team 80 può pure giocarsi un matchpoint che si infrange però su un errore in battuta, Urbania la spunta 27/25 e poi va addirittura ad imporsi in un tiebreak tirato ed equilibrato aggiudicandosi tutto sommato una vittoria meritata per avere mostrato più fame in campo. Giusta delusione per il Team 80, riflessioni ma nessun dramma, sabato a Bottega bisognerà subito mostrare voglia di riscatto.

Serie C Regionale Femminile  – Girone A2

Camilletti Luxury Packaging 3-1 Beauty Effect
22/25 25/20 25/10 25/15

Esordio stagione 2020-2021 per entrambe le compagini, dopo due turni di riposo forzato e, soprattutto dopo un anno di sosta.
Per la Camilletti anche esordio casalingo al Palabadiali di Falconara.
Primo set con molti errori per entrambe le formazioni che fanno fatica a trovare la continuità di gioco. Sul finire del set Polverigi registra il servizio e grazie anche a qualche errore di troppo dell’Esino prende un bel vantaggio che permetterà alle Orangine di chiudere il set 25 a 22.
Cambio campo, sanificazione e cambio panchine.
Equilibrio fino al 12 pari poi il nastro aiuta per due volte le ragazze di casa, muro attento e buon servizio fanno prendere un po’ di vantaggio alla Camilletti.
Le azioni cominciano ad allungarsi, grazie anche a qualche difesa in più ma è sempre il servizio a fare da ago della bilancia.
Il break di metà set consente alle Esino girls di chiudere 25 a 20.
Il terzo set inizia con due errori in battuta ed il punto che si vede più frequentemente è un aces o un errore.
Polverigi, in momentanea difficoltà, subisce il break, sul punteggio di 8 a 13 coach Regini chiede il time-out per interrompere il lungo turno in battuta di Mancinelli L. che però durerà fino al 23 a 8. Il set non ha più niente da dire e si conclude 25 a 10.
Il quarto ed ultimo set inizia con qualche bella azione in più, soprattutto delle locali che si portano velocemente sul punteggio di 8 a 3.
Coach Regini costretta di nuovo a ricorrere al time-out sul punteggio di 4 a 11.
Con quattro errori in battuta si arriva senza troppi sforzi sul punteggio di 8 a 14.
Arcangeli prova a tenere in partita la Beauty Effect ma si arriva ben presto al 11 a 20.
Le ragazze della Camilletti rimangono concentrate fino 13 a 22, poi con un paio di errori di troppo rischiano il ritorno delle ospiti ma un aces di Mazzucchelli regala il match-point al muro di Mancinelli L. che chiude l’incontro 15 a 25.La cosa più bella vista stasera è sicuramente la voglia di giocare e dopo un anno di stop con tante pause/riprese/quarantene non potevamo aspettarci di più. Per la tecnica ed il bel gioco c’è tempo per lavorare e migliorare sperando che il Covid non intralci troppo la ripresa ma, per questo dobbiamo essere bravi e responsabili tutti.
Un plauso ad entrambe le società che si sono dimostrate più che all’altezza della situazione.

Pallavolo Collemarino –  Gt.s. Junors Ancona – Sw Project Srl. — RINVIATA

Serie C Regionale Femminile  – Girone B1

Lardini Filottrano 3-0 Gordon 1956 Montegranaro
25/19 25/19 26/24

La Lardini concede il bis e supera in 3 set la Gordon 1956 Montegranaro in una gara che ha visto le filottranesi condurre il gioco nei primi due parziali e riuscire a compattarsi di fronte alla reazione ospite nella terza frazione.
Le ragazze di coach Vitali (ancora assente Mariani) recuperano lo svantaggio (21-24) nel finale, chiudendo 26-24 sul turno al servizio del capitano Elisa Pittura.
Indisponibili Valeri e Matroianni, esordio in C per Quinteros, prima volta in rosa per Giannini, classe 2004, neoarrivata dall’Helvia Recina.

Mano Volley Monte Urano 3-1 F.e.a. Telusiano Volley
25/17 25/21 25/27 25/18

Tre punti per le ragazze della Mano Volley Monte Urano, conquistati in casa con la partita di sabato 20 marzo contro la FEA Telusiano.
L’inizio del match ha visto le due squadre in parziale equilibrio (10-10) con qualche errore in battuta per entrambe le formazioni. Da metà set le padrone di casa hanno però migliorato l’efficacia in attacco, soprattutto con i centrali, aumentando il divario nel punteggio. Le avversarie sono state costrette a chiamare due timeout quasi consecutivi (16-15 e 20-15) e la Monte Urano Volley ha chiuso il parziale in suo favore.
Secondo set nelle mani della formazione di casa avanti già sul 7 a 2. La squadra della Telusiano Volley prova a recuperare punti e a metà set riesce a prendere la giusta grinta. Scambi molto lunghi rendono il set movimentato, fino al cartellino giallo poco atteso per il secondo allenatore della Monte Urano Volley, che porta comunque a casa anche questo secondo set.
Un leggero calo mentale delle ragazze di Monte Urano permette alle ospiti di iniziare il terzo set in vantaggio (1-4) fino a costringere coach Paoletti al time out sul 9-15. Le avversarie sono più determinanti di fronte ai maggiori errori della padrone di casa e il parziale sembra ormai volgere alle battute finali quando le monturanesi riescono a limare il gap (20-21) fino a portarsi in parità sul 24-24. Un mani out delle avversarie e un errore della formazione locale permettono però alla FEA Telusiano di conquistare il set.La prima parte del quarto set continua sempre sull’onda dell’equilibrio (3-3 e 9-9), ma le locali si portano in vantaggio 19-12 con ottimi attacchi dalle bande. Le ospiti provano l’arma del doppio cambio, ma non riescono a contrastare le locali che chiudono subito il set e guadagnano altri tre punti per la classifica.

Serie C Regionale Femminile  – Girone B2

Edilmonaldi 3-0 Energia 4.0 Volley Angels Project
25/9 25/11 25/13

AMANDOLA: A distanza di 12 mesi torna di scena la pallavolo regionale del campionato di serie C femminile ad Amandola. La prima gara casalinga dell’Edilmonaldi Amandola che non lascia scampo alle giovani ragazze ospiti della Energia 4.0 di Porto San Giorgio.
Si va in campo con Coach Cupelli che schiera Mastri al palleggio e Gismondi sulla diagonale con Sabbatini e Vita al centro in banda il capitano Vittori con Vecchietti, libero l’inossidabile Cortignani. La Energia 4.0 risponde con Curi in regia e Ceravolo sulla diagonale, al centro Valentini – Gennari ed in banda Casarin con Scagnoli, libero Paniconi.
Si inizia a giocare sull’orlo di un equilibrio che dura poco, la ragazze di casa scavano un solco importante con un gap di 5 punti di vantaggio che va via via aumentando in maniera progressiva e Vittori e compagne chiudono in maniera agevole il primo parziale con il punteggio di 25 a 9.
Dopo il cambio di campo si riparte con le Amandolesi che vanno al servizio  con la centrale Sabbatini, anche qui i primi punti sono caratterizzati da alcuni errori in battuta da ambo le parti, poi man mano che il set va avanti l’esperienza delle ragazze dell’Edilmonaldi prevale sulle giovanissime avversarie che soffrono in ricezione, alternano cose apprezzabili in attacco ma al contempo costellate da diversi errori non provocati, questa situazione ovviamente favorisce Vittori e compagne che non si fanno pregare a chiudere il parziale per 25 a 11.
Nel terzo set le Sangiorgesi rientrano vogliose di riscatto e provano ad osare di più cercando di restare aggrappate alle avversarie, ma puntualmente le locali, sapientemente orchestrate da una Vanessa Mastri che ha servito egregiamente le sue bocche di fuoco, allungano anche per merito della battuta che mette ancora in serie difficolta le ragazze di Coach Ciancio che fa ruotare tutte le atlete a disposizione. La Edilmonaldi chiude per 25 a 13 e porta a casa i primi tre punti del campionato.

Satel 3-2 Pallavolo Grotta 50
19/25 25/22 25/19 18/25 15/8