GLI INNI UFFICIALI DELLA FAI E QUELLO DA PELLE D’OCA DI MAMELI, HANNO APERTO UFFICIALMENTE I XXII CAMPIONATI DEL MONDO DI DELTAPLANO

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nello splendido scenario di Piazza XX Settembre a Tolmezzo, si è da poco alzato il sipario sulla prestigiosa competizione iridata.

Ci sono occasioni speciali, momenti in cui l’Inno Nazionale riesce ad unire migliaia di persone provenienti da ogni angolo del pianeta, perché è vero, le note del “Canto degli Italiani” fanno breccia anche nel cuore di chi italiano non è. Alla presenza di Lucio Gomiero (direttore generale di PromoTurismo) e Giampaolo Bidoli (consigliere) in rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia, del sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo, nonché degli Enti coinvolti, dei membri della Federazione Internazionale Aeronautica (FAI) e di tante altre autorità, si è da poco conclusa nella centralissima Piazza XX Settembre a Tolmezzo la cerimonia di apertura dei XXII Campionati del Mondo di Deltaplano, anticipata dall’inconfondibile suono dei tamburi e dagli sbandieratori “Lupi Feritas” di Valvasone, che hanno di fatto aperto la festa. Successivamente, Via Cavour, via del Duomo e via Renato Del Din si sono colorate con i motivi della bandiera italiana, creando un fantastico effetto visivo: i drappi del Tricolore sono stati portati da bambini con al seguito gli atleti provenienti dalle 29 nazioni presenti equamente divisi e, una volta giunti in Piazza, gli stessi hanno formato il Tricolore che poi è stato esposto sul palazzo che domina il centro di Tolmezzo.
Il magnifico video introduttivo dei mondiali è stato successivamente proiettato sul maxischermo, guadagnandosi molti – e più che meritati – applausi: spaziando dal capoluogo friulano alle montagne, da centri storici come Palmanova ed Aquileia al mare, ha perfettamente illustrato in meno di due minuti le meraviglie che il Friuli Venezia Giulia è in grado di offrire e che i piloti potranno godersi, pur impegnati nelle sfide contro il tempo, da una posizione privilegiata, quella del cielo.
Sul palco si sono poi alternate la Autorità con i saluti di rito: Gomiero, Bidoli e Brollo hanno di fatto sottolineato all’unanimità come la regione FVG sia in grado di ospitare perfettamente eventi sportivi – e non – di questo calibro, con le naturali ricadute positive che portano al turismo ed all’economia locale. Particolarmente sentito l’intervento di Andy Cowley, presidente della giuria FAI, che ha ricordato come questo sport sia nato proprio in Friuli Venezia Giulia circa cinquant’anni fa grazie ai “pionieri del volo”, a cui sarà dedicata una bellissima serata domani sera alle 20.30 sempre in Piazza XX Settembre a Tolmezzo.
Al termine degli interventi, il presidente di giuria della FAI insieme a Barbara Sonzogni (presidente AeC LegaPiloti), Bernardo Gasparini e Giovanni Rupil (membri di Flyve) hanno dichiarato ufficialmente aperti i XXII Campionati del Mondo di Deltaplano sulle note dell’Inno dei Mondiali, eseguito dalla “Brass Ensamble San Marco” di Pordenone, diretta dal M° Diego Cal: questo è stato un momento di grande emozione, il sogno definitivamente avverato per chi ci ha creduto sin dal principio, riportando così il mondiale in Italia dopo le esperienze vissute in Umbria qualche anno fa. Parliamo – tra gli altri- degli organizzatori Flyve, AeroClub Italia e AeroClub Lega Piloti, unitamente alla Regione FVG, PromoTurismo FVG, a tutti gli enti e sponsor coinvolti che hanno sposato questo meraviglioso progetto che, come ha ricordato l’Assessore al turismo della Regione FVG Bini, porterà circa settemila presenze giornaliere nelle due settimane di gara, numeri importanti per il capoluogo carnico ormai avvezzo ad ospitare eventi di simile caratura.
Ma il bello, come si suol dire, doveva ancora venire, perché all’improvviso, otto fiati della “Brass Ensamble” hanno creato un vero e proprio flash mob muovendosi verso il palco, in direzione dei coristi, intonando prima diversi motivi fino all’esecuzione, straordinaria e da brividi, dell’Inno di Mameli, “ciliegina” sulla torta per una stupenda cerimonia di apertura magistralmente orchestrata dal comitato organizzatore.
Non da meno come emozioni è risultata la sfilata con la presentazione degli atleti, che ha visto – come da protocollo- ultima nazionale presentata quella italiana, la quale arriva da cinque successi consecutivi ai Mondiali a squadre, titolo che è pronta a difendere nonostante l’agguerrita concorrenza.
E’ invece ancora in corso il concerto dei “Cacao Mental”, gruppo spalla di Jovanotti al “Jova beach tour” nella tappa di Lignano Sabbiadoro, che ha richiamato molti fan questa sera a Tolmezzo.
Il programma di domani prevede la cosiddetta “task di prova”, una giornata dedicata al volo di allenamento per tutti i piloti, con i decolli previsti in linea di massima dal Monte Valinis a Meduno (PN). Sottolineiamo come la certezza del decollo verrà data ogni mattina dopo il briefing dei piloti, sulla pagina FB ufficiale dell’evento. Da lunedì 15 a venerdì 26 invece, sono in programma le giornate di gara che assegneranno i titoli iridati.
Tutte le news – come accennato sopra – saranno consultabili al sito ufficiale www.italy2019.com e alla pagina FB @hangglidingworldchamp2019

Print Friendly, PDF & Email