Atletica paralimpica: Ancona da record per Dieng e Petrillo

Ancora buone nuove dal PalaIndoor di Ancona. Nel corso del Meeting al coperto organizzato da FIDAL Marche, Ndiaga Dieng piazza un ulteriore incredibile risultato valido per le liste nazionali all-time. Ad una settimana esatta dal record italiano indoor dei 1500 metri T20, il fiore all’occhiello dell’Anthropos Civitanova realizza il primato tricolore nei 400 della categoria della disabilità intellettiva-relazionale, correndo in 50.04. Già primatista mondiale degli 800 e attualmente terzo nel ranking mondiale sui 1500, l’atleta italo-senegalese lima di oltre un secondo la precedente migliore prestazione nazionale appartenente al compagno di club Ruud Koutiki.
Sulla stessa pista e sulla stessa distanza si fa notare anche l’atleta transgender Valentina Petrillo (Omero Bergamo) che riesce a trovare la prima vera soddisfazione in gara dopo l’avvio del percorso di transizione di genere e il debutto nelle competizioni femminili. Con 1:02.88 è suo il nuovo record assoluto dei 400 T12 indoor tra le ipovedenti, strappato a Elisabetta Stefanini che lo deteneva dal 2012 (1:03.55).