Bergamo al PalaGrotta, capitan Vecchi

Dopo Vibo Valentia ecco un altro pezzo da novanta di questa serie A2 incrociare la strada di Grottazzolina. La Agnelli Tipiesse fa visita alla banda di Ortenzi per l’ottavo turno di andata di regular season.

 

Per i detentori della Supercoppa di categoria (la seconda consecutiva nel palmares degli orobici) è la settima stagione consecutiva in serie A2. L’ennesima rincorsa alla Superlega inizia da un roster profondamente rivisitato, appena cinque le conferme rispetto all’edizione 2021/22: l’opposto italo-cubano Williams Padura Diaz e i centrali “di casa” Antonio Cargioli e Massimiliano Cioffi (sesta stagione consecutiva tra le fila bergamasche per l’uno,  la nona complessiva in carriera per l’altro) insieme a due elementi di prospettiva come lo schiacciatore Andrea Baldi (classe 2000) ed il libero Matteo De Luca (classe 2002). Scoppiettante la batteria di posto quattro con gli innesti di Tim Held e Roberto Cominetti, gli arcieri sui quali Reggio Emilia ha costruito la memorabile impresa della passata stagione. Il reparto centrale si è arricchito con Riccardo Copelli, ex Cantù, ed un altro millennial, nonché figlio d’arte, Tommaso Lavorato. Le chiavi della difesa sono affidate ad Alessandro Toscani, sportivamente cresciuto in quel di Ortona e reduce da una stagione a Castellana Grotte, mentre in cabina di regia spicca il ritorno del serbo Igor Jovanovic, già a Bergamo nel biennio 2016-18, con alle spalle il promettente Mattia Catone.

 

Il ruolino di marcia degli orobici parla chiaro. Secondo posto in graduatoria, a -1 da Vibo e a +2 su Castellana Grotte, un percorso macchiato solo dal 2-3 rimediato proprio contro i pugliesi e dall’amara trasferta di Reggio Emilia, rispettivamente alla quinta e sesta giornata, per un bilancio complessivo di cinque vittorie in sette gare.

 

Cinque come i risultati utili consecutivi della Videx Yuasa e sette come i precedenti tra le due formazioni, tutti compresi nel biennio 2016-18, il più remoto dei quali (20 novembre 2016, settimo turno di andata di regular season) è ad oggi il solo e unico ad aver sorriso ai grottesi. I successivi incroci, compreso il quarto di finale della Coppa Italia 2017/18 (3-0 al PalaGrotta), raccontano un dominio dei bergamaschi, i quali, anche in questa occasione, si presentano in terra marchigiana con le stigmate dei favoriti: “Affrontiamo un avversario molto quotato ma fino ad oggi abbiamo dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque – ha dichiarato il capitano della Videx Yuasa, Riccardo Vecchi . Siamo ancora alla ricerca del nostro gioco migliore ma stiamo facendo un percorso più che ottimo. Veniamo da cinque risultati utili consecutivi e non è poco per una neopromossa. Il campionato è molto equilibrato e la classifica in questo momento è ancora piuttosto corta perciò può succedere di tutto. Domenica dovremo soltanto pensare ad esprimerci al meglio delle nostre possibilità, consapevoli che potremo contare sulla carica del PalaGrotta.”.