Romano Fenati: “Sono stati test positivi. Abbiamo lavorato molto per provare differenti setting

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Test Irta conclusi con il ventiduesimo tempo di Romano ed il ventitreesimo di Alonso, con un distacco dal leader A.Ogura rispettivamente di 1.574 s e di 1.588 s. Fenati ha percorso 37 giri, mentre Lopez 42. Lo Sterilgarda Husqvarna Max Racing Team in questi test ha raccolto molti dati, che saranno fondamentali per migliorare il setting della FR250 GP, in vista del primo gran premio che si svolgerà sulla pista di Losail in Qatar.

Sono stati test positivi per tutti e due i nostri portacolori, che ricordiamo lo scorso anno guidavano moto dalle caratteristiche diverse, per cui si tratta soltanto di trovare il giusto feeling con la nuovissima Husqvarna. L’appuntamento è per i test in Qatar, che si svolgeranno dal 28 Febbraio al 1 Marzo. La parola ora ai protagonisti.

Romano Fenati: “Sono stati test positivi. Abbiamo lavorato molto per provare differenti setting, in modo da poter essere più aggressivi in gara e per essere più confidenti con gli pneumatici. Per me siamo sulla strada giusta. Faremo le ultimi verifiche nei test in Qatar e saremo sicuramente pronti per la gara.”

Alonso Lopez:” Sono molto felice per i miei primi test con l’Husqvarna. Penso che abbiamo trovato un buon setting, ma dobbiamo migliorare ancora il freno motore. Mi sento bene sulla moto e sono sicuro che abbiamo la soluzione ai nostri piccoli problemi. Negli ultimi test in Qatar avremo modo di provare altre soluzioni, per essere competitivi in gara”

Max Biaggi Team Owner:”Sono molto felice per questa partenership tra il Max Racing Team e l’Husqvarna Motorcycles. Stiamo lavorando duro per ottenere dei buoni risultati nel campionato. Il nostro primo obiettivo è stato quello di testare la nuova FR250 GP. Questo per noi è stato il primo test con tutti i piloti del Campionato. Abbiamo affrontato alcune difficoltà, ma del tutto comprensibili, visto che i nostri piloti vengono da due differenti moto. Bisogna solo trovare il giusto setting, che possa soddisfare entrambi. Siamo positivi, anche considerando che, prima della gara, abbiamo ancora altri tre giorni di test in Qatar. Sono sicuro si possano fare altri passi in avanti.”

Print Friendly, PDF & Email