COMUNANZA, torna il derby Piceno – Fermano.

COMUNANZA – Torna in campionato, dopo parecchi anni di assenza, il derby tra due realtà calcistiche che per il loro blasone cittadino, meriterebbero ben altre platee. Si ritrovano, nel raggruppamento D di Prima categoria: il Comunanza58, reduce dalla retrocessione che grida ancora vendetta per come maturata e l’Amandola tornata, nella categoria superiore, dopo anni di purgatorio in Seconda. Sabato pomeriggio, ora ufficiale, dopo la parentesi di Coppa Marche con il Comunanza58 che passa al turno successivo, i due team si ritrovano per darsi battaglia. In palio, oltre la classifica, il prestigio della propria Provincia. E già! Negli anni passati era il derby Piceno. Ora, invece, con l’avvento della nuova provincia di Fermo, sarà il derby Piceno-Fermano, una rarità a questi livelli. Teatro dell’evento calcistico il glorioso “Luigi Prosperi” di Comunanza. Grande l’attesa, fra le due tifoserie che in molti,  si daranno appuntamento al comunale per incitare, con la loro presenza, i propri beniamini. Molto riservati e accorti i due tecnici che non si sbilanciano più di tanto. “Spero che in questa occasione i mie ragazzi si facciano valere e che non si ripeta quanto accaduto in Coppa. Importante sarà l’approccio alla gara per evitare spiacevoli sorprese” ha esordito mister Clerici, tecnico dell’Amandola. Per il tecnico Nicolai, invece: “Derby o no, non cambia nulla. Servono i punti per la salvezza. La Coppa, dimentichiamola! Conta solo il campionato”. Ora, la “parola” passa al campo.