Ascoli Calcio, Dionigi nel post Crotone: “Ho chiesto una reazione di orgoglio”

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nel post Ascoli-Crotone di ieri lunedì 29 giugno finito 1 a 1 con la rimonta dei marchegiani grazie ad un gol di Marcello Trotta si è espresso il nuovo allenatore Dionigi dimostratosi soddisfatto dei segnali che ha carpito dalla prestazione offerta dai propri ragazzi.

“La ripartenza non c’è stata oggi, ma a Venezia dove la squadra meritava sicuramente un risultato più positivo della sconfitta date le varie occasioni. Oggi, per l’ennesima volta, abbiamo dimostrato che siamo sulla strada giusta dal punto di vista caratteriale e tattico”.

“Io l’anima del gruppo? Sono arrivato con umiltà al servizio dei ragazzi, pretendendo la massima voglia di dimostrare che non erano i giocatori dipinti fino a quel momento. Ho chiesto una reazione di orgoglio per una piazza importante e la stiamo piano piano ottenendo”.

Costa Pinto? Non lo conoscevo, qualità e intelligenza non gli mancano. Ha fatto quello che avevo chiesto come tutti gli altri. Brosco, Ninkovic e Valentini? Eravamo in piena emergenza, sono stato costretto a finire il match con Troiano difensore centrale. Brosco all’ultimo momento ha avuto un risentimento, mentre per Ninkovic è ancora presto per giudicare le sue condizioni sperando che non sia nulla di serio”.

I prestiti e i contratti in scadenza al 30 giugno? Resteranno tutti all’Ascoli per loro scelta e questo mi rende orgoglioso perché hanno dimostrato senso di appartenenza. Resteremo uniti fino alla fine e mi ritengo soddisfatto anche se abbiamo ancora tanto lavoro da fare”.

Print Friendly, PDF & Email