Ascoli Calcio, Gravillon sulla squalifica “Mio dovere di sportivo chiedere scusa a tutti”

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Andreaw Gravillon espulso al termine del match di venerdì scorso tra Venezia ed Ascoli al Penzo per un contatto fisico scaturito da quelle che sembrano, a detta di Mister Dionigi, delle provocazioni in seguito a degli insulti razzisti nei confronti del giocatore bianconero che non è riuscito a contenere la rabbia e che ora ha voluto chiedere pubblicamente scusa.

“Esprimo tutto il mio dispiacere per quanto accaduto, che non è assolutamente in linea con i miei valori e con la condotta che ho sempre tenuto in campo e fuori dal campo. Nonostante non si sia trattato di un gesto violento, ma solo di un concitato contatto fisico, ciò non toglie che sia mio dovere di sportivo chiedere scusa al calciatore del Venezia Luca Fiordilino, a tutti i miei compagni, ai nostri tifosi e alla Società Ascoli Calcio”.

Print Friendly, PDF & Email